Digital video / KONTIC IVA

Disciplina:

Digital video

AA:

2019

E-mail:

ivakontic@fadbrera.edu.it

Programma del corso:

Le attività didattiche del corso sono divise nei seguenti moduli:

Modulo 1: Le lezioni frontali introducono agli studenti la storia della video arte e del film d’artista, dando uno sguardo particolare alla ricerca artistica degli anni sessanta e settanta, al periodo dello boom digitale nella produzione audiovisiva degli anni novanta e ad alcuni degli artisti e filmmaker contemporanei più significativi il cui lavoro è funzionale all’orientamento del corso (Nam Jun Paik, Andy Warhol, Bruce Nauman, John Baldessari, Vito Acconci, Martha Rosler, Joan Jonas, Chantal Akerman, Bill Viola, Haroun Farocki, Shirin Neshat, Frederick Wiseman, Trinh T. Minh-ha, Pipilotti Rist, Matthew Barney, Stan Douglas, Eija-Liisa Ahtila, Sam Taylor-Wood, Steve McQueen, Omer Fast, Gillian Wearing, Candice Breiz, Mike Kelley & Paul McCarthy, Fischli & Weiss, Pierre Huyghe, Douglas Gordon, William Kentridge, Aernout Mik, Tacita Dean, Anri Sala, Elisabeth Price, Rosa di Barba, Regina Jose Galindo, Phil Collins, Artur Zmijewski, Tracey Moffatt, Yuri Ancarani, Hito Steyerl, Francis Alys, Joshua Oppenheimer, Ra di Martino, Christian Jankowski, Salomé Lamas, Ali Kazma, ecc).

Modulo 2: Progettazione ed esecuzione di un lavoro video a tema libero in linea con le ricerche personali degli studenti, i quali si occupano in modo indipendente di tutte le fasi di produzione e post-produzione del progetto, verificando nella durata del corso contenuti e forma con il docente. Gli studenti provenienti dai master teorici hanno la possibilità di scegliere tra produrre un lavoro video o progettare un’esposizione a tema libero, il quale coinvolge diversi formati e output di video digitale. 

Modulo 3: Il corso intende dare agli studenti gli strumenti e supporto necessario per realizzare i loro progetti individuali. Durante le lezioni saranno introdotte le varie problematiche pratiche inerenti alla progettazione e produzione di un lavoro video: ideazione e presentazione di un progetto teorico e di uno storyboard; conoscenza dei supporti e attrezzatura video per la ripresa digitale (camere semi e professionali, tecnologia full HD e 4K, vari formati di file video, uso della steadicam, ripresa audio per il video); produzione e organizzazione delle riprese (conversione e acquisizione del materiale filmato); post-produzione e montaggio audio/video (tecniche di montaggio a secondo delle esigenze dell’elaborato finale - video, corto, documentario, ecc); conoscenza delle varie tecnologie di riproduzione e distribuzione (videoproiettori, monitor, filmati dedicati al web, le specifiche di realizzazione del formato video richiesto - encoding, dimensioni, risoluzione, data rate, formati); progetto di installazione, con particolare attenzione alle modalità fruitive dell’opera e al rapporto con lo spazio espositivo scelto (incluso lo spazio virtuale).

Bibliografia:

-       Daniel Birnbaum, Cronologia, Tempo e identità nel film e nel video degli artisti contemporanei, Postmedia, Milano 2007

-       Diego Cassani e Fabrizia Centola, Manuale del montaggio. Tecnica dell'editing nella comunicazione cinematografica e audiovisiva. UTET Università, Torino 2013

-       Simonetta Fadda, Definizione zero. Origini della video arte fra politica e comunicazione, Costa & Nolan, Milano 2005

-       Omar Kholeif, Moving Image. Documents of Contemporary Art, Whitechapel Gallery, Londra 2015

-       Chris Meigh-Andrews, A History of Video Art, Bloomsbury Academic, New York 2014

-       Walter Murch, In un batter d'occhi. Una prospettiva sul montaggio cinematografico nell'era digitale, Tradotto da G. Fumagalli. Lindau, Torino 2007

-       A.L. Rees, A History of Experimental Film and Video, Palgrave MacMillan, Londra 2017

-       Michael Rush, Video Art, 2nd Edition. Thames & Hudson, Londra 2007

-       Maria Rosa Sossai, Film d’artista. Percorsi e confornti tra arte e cinema, Silvana Editoriale, Milano 2008

-       Sonja Schenk e Ben Long, Video digitale. Il manuale. Apogeo, Milano 2005 

-       Valentina Valentini, Le storie del video, Bulzoni Editore, Roma 2003

Caratteristiche del corso:
Obbiettivi dl corso:
Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:
Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
 
Curriculum professionale:
Formazione:
2020: MA Media Studies, indirizzo: Film Studies (cum laude), Facoltà di Scienze Umanistiche, Università di Amsterdam, Amsterdam, NL; titolo di tesi: “Performing Memory, Engaging Moving Images. Documentary Film and Historical Mass Violence: Austerlitz, Srbenka and The Act of Killing”, relatrice: Marie Lous Baronian
2016: Dottorato di Ricerca in Arte Multimediale (laureata con il massimo dei voti), Dipartimento di Studi Interdisciplinari, Università dell’Arte di Belgrado, Belgrado, RS; titolo di tesi: “AGIT-PROP-FLASH-MOB. La serie di performance in spazi pubblici all’aperto e l’installazione multimediale”, relatore: Zoran Todorovic
2010: MFA Fine Art (con merito), Goldsmiths College, Università di Londra, UK; titolo di tesi: “Space, (non)Place, Identity, Europe”, relatori: Suhail Malik, Bennedict Seymour e Rachel Garfield
2008: Diploma accademico V.O. in Pittura (110 e lode), Accademia di Belle Arti di Brera, Milano; tesi di laurea: "Linguaggio cinematografico nell’arte contemporanea", relatore teorico: Tommaso Trini, docente di indirizzo: Franco Marrocco
 
Dal 2019 - Curatrice della sezione Moving Images, PHROOM, la piattaforma internazionale per la ricerca in arte contemporanea specializata in fotografia, videoarte e film d’artista, Milano (www.phroommagazine.com)
 
Dal 2017 - Docente esterno del corso DIgital video (bienni) presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano.
 
Dal 2004 - Artista visivo: esposto a numerose mostre personali, esposizioni collettive e festival internazionali in Europa, Asia e America; partecipato a varie conferenze accademiche, seminari e workshop presso le istituzioni come Open Society Archive, CEU, Lo Schermo dell'Arte, CZKD, Warwick University, University of Malta, ecc; vincitrice e finalista dei premi Biennale di Giovani Monza, Premio Cairo, The Chelsea Arts Club Trust Award, La Cité des Curiosités, The School of Happiness Award, ecc.
 
Pubblicazioni (selezione):
Kontic, Iva, AGIT-PROP-FLASH-MOB (or The Workers’ Dance into the Twilight), ProArtOrg, Belgrado 2017. IBSN: 9788680146058
Kontic, Iva, Bruno Muzzolini, Ferhat Ozgur, "Women in Love", intervista, PHROOM Magazine, Milano, dicembre 2019
Kontic, Iva, "In a Blind of an Eye", in Fani Zguro (a cura di), From What is Before, catalogo monografico, La Nuova Mezzina Arte, Tirana 2019, p.48-49. ISBN: 978-03-29156-95-2
Kontic, Iva, Luukas Veivo, "Aesth-Ethics of Ecology and Moving-Image Art", in Id. (a cura di) "Nature with the Small N", PHROOM Magazine, Milano, maggio 2019.
Kontic, Iva, "Mechanical Dream", in Alice Panepinto (a cura di), "Editorial: Balkans and Beyond", LACUNA Magazine, Centre for Human Rights, University of Warwick, 17/02/2017.
Kontic, Iva, Yana Pirozhok, "Returning Innocence", intervista, PHROOM Magazine, Milano, luglio 2020
 
 
 
 
Curriculum
Note Docente
Allegati pubblici