Fotografia (per i beni culturali) / BALDASSARI MARCO

Disciplina:

Fotografia (per i beni culturali)

AA:

2019

E-mail:

marcobaldassari@ababrera.it

Programma del corso:

Introduzione alla scoperta della fotografia, le prime tecniche di riproduzione, il legame con le Arti tradizionali, le campagne di rilevamento Archeologiche e Architettoniche tra la metà e la fine del XIX secolo. Gli studi fotografici in Europa ed in Italia, gli studi Alinari e l’organizzazione per la riproduzione delle opere d’arte e dei rilevamenti fotografici nelle città d’arte. Comparazione tra le campagne fotografiche condotte negli U.S.A durante la depressione (F.S.A.) e le campagne fotografiche in Italia, da quelle di censimento del Ministero Beni Culturali a quelle sul territorio iniziate da Paolo Monti. La struttura del corso prevede la conoscenza delle basi nelle tecniche fotografiche prevalentemente digitale, la realizzazione con camere digitali di esercitazioni legate alla riproduzione dell’opera d’arte, alle riprese architettoniche in esterni ed interni, alle riprese paesaggistiche sul territorio. Tutte le tecniche utili allo studente al fine di poter utilizzare lo strumento fotografico digitale e non, al meglio delle possibilità professionali e creative. Si realizzano riprese per affinare la conoscenza delle tecniche applicate a varie situazioni di ripresa, sculture, dipinti, bassorilievi, affreschi, pale d’altare, architetture, paesaggio, allestimenti museali. Saranno mostrate campagne fotografiche eseguite dal sottoscritto, sui beni Ambientali ed Architettonici, oltre che in quelli Museali. Le riprese saranno realizzate dagli studenti durante le esercitazioni che si svolgeranno durante il corso. (queste saranno condotte individualmente dall’allievo e poi verificate dal docente online) Regole di composizione e dell’inquadratura, confronti ed esempi sulle fotografie eseguite durante riprese professionali e dagli studenti stessi. Acquisizioni di immagini digitali nei vari formati e loro utilizzo, alcune elaborazioni di immagini digitali in particolare con Photoshop in forma elementare. Metodi di stampa da file digitali e possibili utilizzi ai fini di studi per la Storia dell’Arte, per edizioni d’Arte e Mostre. Panoramica dei metodi professionali specifici, come fotocamere di medio formato, fotocamere speciali per architettura, fotocamere a banco ottico. Per questo corso sono previste uscite sul campo, da definire secondo gli orari e le modalita’ da individuare, con una maggior attenzione al lavoro che gli studenti realizzano durante le uscite, sia in esterno che in interno. Il progetto questo anno accademico, a seguito delle limitazioni imposte dai decreti sulla circolazione per il coronavirus, prevede una serie di riprese sul tema dei Beni Culturali, (Paesaggio, Architettura, Monumenti, Archeologia Industriale, e altre emergenze legate al tema) Lo scopo è quello di realizzare una mappatura, al termine del triennio, del territorio adiacente ad ogni singolo allieva ed allievo, connotando così i luoghi della residenza all’epoca del coronavirus. La Fotografia a KM 0 Durante il corso saranno effettuate le revisioni dei lavori prodotti dagli allievi, al fine di preparare un elaborato digitale che sarà l’oggetto dell’esame finale, assieme ad alcuni aspetti della Storia della Fotografia e della Tecnica. In preparazione delle revisioni, si faranno dei Focus su alcuni autori, come Eugenè Atget, Walker Evans, Paolo Monti, Gabriele Basilico, ed altri autori della documentazione di luoghi e paesaggi. 

Bibliografia:

‘Storia della Fotografia’ opzioni su due testi da indicare a inizio corso da parte degli allievi secondo disponibilità Tom Ang ‘Fotografia Digitale –Strumenti e tecniche avanzate’ (ultima edizione) Mondadori (durante il corso saranno possibili aggiornamenti o integrazioni dei testi proposti)

Caratteristiche del corso:
Obbiettivi dl corso:
Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:
Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
 
Curriculum professionale:
Note Docente