Fondamenti di neuropsichiatria infantile / MOLINARI ELENA

Disciplina:

Fondamenti di neuropsichiatria infantile

AA:

2019

E-mail:

elenamolinari@ababrera.it

Programma del corso:

• L’attività rappresentativa: definizione di un processo nella costruzione della psiche e nella ristrutturazione del sé.

• Le modalità rappresentative dei bambini e degli adolescenti in rapporto alla costituzione della psiche e al processo creativo

• Gli aspetti strutturali del disegno infantile: la forma, il colore, la composizione, il medium.

• Gli apporti della psicologia dinamica con particolare riferimento all’opera di  M. Milner,   D. Winnicott, W. Bion

• L’osservazione attraverso il disegno del bambino sano: metodi e utilizzo della ricerca qualitativa.

• Bambini con patologie organiche: possibili utilizzi terapeutici del disegno e delle esperienze rappresentative. 

• Bambini affetti da difficoltà relazionali: aspetti peculiari della relazione e della  rappresentazione. 

• L’adolescenza:   le peculiarità relazionali di questa fase dello sviluppo nell’adolescente sano e con problemi psichici.

•  Il disegno, il gioco, la rappresentazione artistica come strumenti per osservare le trasformazioni in atto nel processo terapeutico.

• Progettazione e supervisione di esperienze di tirocinio 

Bibliografia:

Lo sviluppo del bambino attraverso la produzione grafica e plastica

 

Masal Pas Magdadi, Chi sono io? La ricerca dell’identità attraverso il disegno. Franco Angeli, 2006

Golomb G. , L’arte dei bambini, Raffaello Cortina, 2002

Ferrari S. Il corpo adolescente, CLUEB 2007

 

L’inquadramento psicodinamico delle patologie

 

Molinari E.  Variazioni sul tema: l’analisi infantile e dell’adolescente  cap VI. Psicoanalisi oggi (a cura di A. Ferro)  Carocci  2013

Ferro A., La tecnica della psicoanalisi infantile, Raffaello

Cortina, 1992. 

 

Sul tema del sogno

 

Grotstein J. Un raggio di intensa oscurità, Cortina Milano, 2010. Cap. XXV “Che cosa significa sognare?”

Ogden T.H. L’arte della psicoanalisi. Cortina, Milano 2008 Cap. IV “Non poter sognare”

 

Verranno fornite durante il corso indicazioni specifiche su percorsi personalizzati.

 

Caratteristiche del corso:

Il corso è teorico. Sono previste esercitazioni su materiale fornito dal docente e sulle esperienze di  tirocinio degli studenti.

Obbiettivi dl corso:

Saper osservare e comprendere gli aspetti peculiari dello sviluppo psichico del bambino e dell’adolescente negli aspetti normali e patologici.

Saper utilizzare gli elementi di inquadramento diagnostico per una interazione terapeutica artistica efficace. 

Orario e aula:
Precondizioni di accesso:

Nessuna

Tipologia si Esame finale:

L’esame consiste in un colloquio in cui lo studente può dimostrare di aver appreso i contenuti del corso e in un elaborato personale  in cui può evidenziare la propria creatività nella pratica terapeutica artistica. 

Verifiche durante il corso:

La partecipazione attiva  consente  di analizzare la propria esperienza di tirocinio e di farne oggetto di riflessione di gruppo.

Crediti formativi
6
 
Curriculum professionale:

Medico Pediatra

Psicoanalista Membro Ordinario della S.P.I. Società Psicoanalitica Italiana

Responsabile di un’unita’ operativa di formazione presso ASL Pavia (1998-2001)

Responsabile  “Progetto a sostegno del bambino malato e ospedalizzato” attuato presso la Clinica Pediatrica dell’IRCCS “S. Matteo” Pavia

Pubblicazioni in riviste nazionali ed estere (cfr. allegato 1)

Docente di formazione e di seminari in Italia ed all’estero.

Redattore della Rivista Italiana di Psicoanalisi

Curriculum
Note Docente
Allegati pubblici