Design dell'accessorio per il costume / RICOTTI M. CARLA

Disciplina:

Design dell'accessorio per il costume

AA:

2019

E-mail:

carlaricotti@ababrera.it

Programma del corso:

Lezioni teorico-critiche e laboratorio sull’evoluzione dell’accessorio come complemento al costume.

Durante il corso si approfondiranno stilisticamente questi oggetti che da secoli accompagnano il costume nelle diverse evoluzioni del gusto, segnalandone tribù, sesso, professione e stato sociale.

Si tratteranno copricapi, parrucche, gioielli, ventagli, parasoli, orologi, borse e calzature, se ne valuteranno usi e costumi e il relativo ruolo dell’individuo nel gruppo di appartenenza.

Si tratterrano gli accessori inseriti nel contesto teatrale e della moda e dello spettacolo in genere.

Bibliografia:
  • Schaffer/Saunders, Fashion Design Course: Accessories. London Thames & Hudson Editore 2012

 

  • San Martin, Materiali innovativi per la moda, Modena Logos Editore 2010

 

  • George Simmel, La Moda,  Milano Mondadori Editore 2001

 

  • Rudolf Arnheiem, Arte e Percezione Visiva, Milano Feltrinelli Editore 2008

 

  • Itten, Il Colore, Milano, Il Saggiatore Editore 2006

 

  • Iacchetti/Baldo, Esercizi sulla Bellezza. Piero Tosi e i seminaridi acconciatura e trucco al CSC,Milano Mondadori Electa Editore 2008

 

  • Collin McDowell- Preface by Manolo Blahnik, Shoes Fashion and Fantasy, London, Thames and Hudson Editore 2009

 

  • Riello/McNeil, Dal sandalo antico alla calzatura d’alta moda, Colla Editore 2007

 

  • AA.VV., Shoes Design, Cologne Daab Editore 2009

 

  • Pennati/Asnicar, Gocciole d’astri, I monili del melodramma, Idea Books 2000

 

  • Claire Wilcox, Radical Fashion, London W&A Museum Editions 2001

 

  • Tibor and Maria Kalman, (un) Fashion, London Booth Clibborn Editions 2000

 

  • Van Eijk Femke, Fashion Accessories, London Peppin Press 2006

 

  • Selected by Carol Belanger Grafton, Shoes, Hats and Fashion Accesories. A pictorial archive1850-1940, Dover
Caratteristiche del corso:

Ogni argomento trattato prevede una parte teorica attraverso un approccio storico-sociale e la sua evoluzione stilistica durante i secoli e le varie culture. Si valuteranno insieme gli aspetti formali attraverso l’analisi dei vincoli tecnici legati alla realizzazione, alla richiesta di funzionalità, di durata, di indossabilità ecc… Si affronterà graficamente ogni prototipo come un vero e proprio “progetto”, dai primi schizzi sino a giungere ad un esecutivo finale, passando attraverso disegni tecnici, sezioni e visioni tridimensionali, realizzati tramite tecniche grafiche e pittoriche differenti, supportate dall’uso di programmi di grafica. Si userà il disegno come mezzo per sviluppare l’acquisizione visiva degli oggetti attraverso lo studio ragionato della forma. Ogni progetto prevede la scelta di materiali differenti con cenni di merceologia e conoscenze sulle diverse tecniche realizzative. Ricerche storico-critiche e metodologico-progettuali faranno da supporto ad ogni singolo progetto. Per ogni argomento affrontato sarà richiesto un adeguato capitolato in merito sia in lingua italiana che in lingua inglese. Attraverso momenti di laboratorio si cercherà di realizzare l’idea partendo dall’elaborato grafico sino alla creazione dell’oggetto vero e proprio. Numerose lezioni verranno affrontate fuori sede, presso enti teatrali, laboratori di costume, di calzature e modisterie. Professionisti che operano nel mondo dello spettacolo, nonché fornitori e artigiani che realizzano gioielli, armature, armi, maschere, parrucche, saranno coinvolti nel prendere parte a queste lezioni creando simulazioni tra il costumista e il fornitore medesimo in modo tale di poter permettere agli allievi un riscontro reale nel mondo lavorativo in cui andranno a svolgere la professione nella quale si specializzeranno. Da non sottovalutare la realizzazione dell’accessorio come complemento al costume o ad un abito e le differenti modalità di progettazione a seconda che si tratti di prosa, lirica, danza o moda. La contaminazione della moda nel teatro e della spettacolarità teatrale nella moda sarà un interessante filo conduttore che guiderà il procedere del corso attraverso i secoli. Ogni allievo dovrà studiare, progettare e realizzare N. 4 prototipi concordati con la docente. All’interno di un discorso interdisciplinare sono calorosamente sostenuti i progetti che vanno a fare da complemento a progetti in cui l’Accademia di Belle Arti di Brera è coinvolta nella realizzazione di scene e costumi, previo accordo con i docenti della scuola di scenografia e costume per lo spettacolo. Il laboratorio consiste in sessioni pratiche da parte degli studenti seguiti dalla docente e volte a realizzare il prototipo scelto, eseguito attraverso l’uso di materiali concordati con quest’ultima all’interno del percorso di elaborazione e sviluppo del progetto personale.

Obbiettivi dl corso:

Il corso è volto ad acquisire un approccio metodologico alla progettazione degli accessori legati al costume o alla moda, attraverso una conoscenza storico-critica  e uno sviluppo delle capacità di sintesi della forma nonché delle tipologie stilistiche cui si giungerà attraverso l’autonomia della ricerca, dell’idea, nel disegno e nel modello, tramite l’uso di tecniche di rappresentazione grafica e realizzazione del prototipo.

Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:

Si valuterà il lavoro dello studente tenendo conto della presenza ( obbligatoria ) e partecipazione al corso, dello sviluppo del percorso progettuale personale supportato dalla ricerca, del livello della realizzazione laboratoriale dei 4 accessori scelti, dell’indipendenza storico-critica e stilistica nel riconoscere le diverse epoche. Nella valutazione finale sarà considerata come valore aggiunto la partecipazione ai progetti proposti dall’Accademia e in ogni caso le esperienze lavorative esterne ( meticolosamente documentate attraverso fotografie, libretti di sala, attestati di partecipazione, locandine, critiche etc. ).

Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
 
Curriculum professionale:
Curriculum
Note Docente
Allegati pubblici