Disegno / CHIODI ITALO

Disciplina:

Disegno

AA:

2019

E-mail:

italochiodi@ababrera.it

Programma del corso:

Il corso di “DISEGNO” si collaca all’interno del triennio. Si sviluppa su percorsi differenti a secondo dell’indirizzo formativo. Si prefigge due obbiettivi: l’uno è l’immediatezza di traduzione dell’idea, sensazione ed emozione nella sintesi del simbolo grafico (di-segno), l’altra è l’elaborazione nell’autonomia espressiva del proprio universo poetico, attraverso la comprensione dei valori tecnici (disegno). Questi due aspetti (l’emozione e la regola) si collocano appunto nella prima fase di formazione artistica, sono l’ossatura dell’essere artista e ne dà le basi. Accanto alle esercitazioni pratiche verranno stimolate le attività di ricerca con lezioni frontali collettive, a piccoli gruppi e personalizzate.

 

- Nelle lezioni frontali collettive verranno analizzati:

• gli aspetti che caratterizzano il mondo del disegno,

• la capacità di osservazione del mondo e la conseguente traduzione linguistica,

• le tecniche e le tecnologie del disegno,

• la relazione con le tipologie del supporto,

• l’organizzazione bidimensionale e tridimensionale del “luogo foglio di carta”,

• la valorizzazione della percezione come atto di conoscenza del mondo,

• gli aspetti tecnico-poetici degli artisti contemporanei che si sono relazionati al disegno,

 

- Nelle lezioni a piccoli gruppi verranno evidenziate:

• le differenti tipologie di ricerca linguistica ed espressiva,

• le possibili metodologie investigative,

• le possibili esercitazioni tecniche in relazione al linguaggio personale,

 

- Nelle lezioni personalizzate avranno come obiettivo:

• l’individuazione di una tematica “filo rosso” da svilupparsi durante l’anno scolastico,   

• la ricerca di una metodologia personale in relazione alla tematica individuata,

• la riflessione sulla propria “gestualità” espressiva,

• l’apprendimento degli aspetti linguistici del disegno in relazione alla propria creatività,

• la capacità di analisi e di valutazione degli elaborati,

• l’individuazione di testi utili alla ricerca investigativa personale.

 

• La metodologia adottata è di tipo induttivo-deduttivo. Un approccio logico ad ogni operazione, posta in modo sequenziale, abitua gli allievi ad analizzare tutti gli aspetti che fanno parte del percorso artistico. Una serie di sollecitazioni da parte dell’insegnante (lezioni frontali collettive, a gruppi e personali), contribuiscono alla crescita per il raggiungimento degli obiettivi prefissi. Fondamentale anche il continuo confronto dialettico utile a parlare del proprio lavoro e all’organizzazione delle idee che man mano si concretizzano in un segno grafico. Il segno è un indizio, un accenno palese da cui si possono trarre deduzioni e conoscenze. Un suono, un gesto, un paesaggio, un animale, un disegno, un colore, un oggetto, qualunque cosa può diventare segno.

La costante esercitazione sia tecnica sia intellettiva diventa una delle strade possibili per approppriarsi del linguaggio artistico, utile a costruire una “forma mentis” e a creare un proprio alfabeto linguistico-espressivo.

Importante sarà, per una maggiore qualità e completezza, durante il percorso di ricerca formativa, la collaborazione costante con altri corsi pratico-teorici. 

 

• Il corso di Disegno riferito alle Nuove Tecnologie si sviluppa su due linee di percorso: la prima legata ad una progettualità all’interno di quel “luogo” embrionale dove si concretizzano le idee e ne trovano gli aspetti elaborativi; storyboard con tecniche diverse di disegno, compreso l’utilizzo dei programmi informatici, che svilupperanno in itinere le tematiche individuate. L’altro, che si occuperà proprio di quella autonomia linguistica, focalizzando l’attenzione sul concetto di opera, eseguita con la tecnica del disegno, attraverso programmi video, elaborati con tecniche fotografiche o a computer.

Come si può immaginare il linguaggio del Disegno nel corso degli anni si è confrontato con nuove tecnologie e con altri “luoghi” culturali rispetto alla tradizione classica. Da un po’ di decenni a questa parte ha acquisito una certa indipendenza linguistica. Questa autonomia ha fatto nascere percorsi artistici nuovi, anche legati alle ricerche tecnologiche, dove il disegno è utilizzato come forma e tecnica espressiva indipendente.

Gli obiettivi e i percorsi formativi degli allievi del dipartimento di Nuove Tecnologie, avranno territorio comune con gli altri indirizzi accademici, con un’attenzione particolare naturalmente agli aspetti tecnico-espressivi legati al corso prescelto.

Bibliografia:

La bibliografia sarà consigliata durante il corso e ad hoc per ogni studente in base alla ricerca personale

 

Testi consigliati:

- AUGÉ Marc - Non luoghi - Elèuthera, Seuil, Parigi 1993

- BERGER  John - E i nostri volti, amore mio, leggeri come foto - Bruno Mondadori, 2008 - Titolo originale “And our faces, my heart, brief as photos” - Pantheon Books, 1984

- BERGER John - Questione di sguardi - Il Saggiatore, Milano 1998

- BERGER John - Modi di vedere - Bollati Bolinghieri, Torino 2004

- BERGER John  - Sul disegnare - Libri Scheiwiller, 2007

- CURI Umberto - La forza dello sguardo - Bollati Bolinghieri, Torino 2004

- DELACROIX Eugène - Diario - Einaudi, Torino 1994

- DERRIDA Jacques - Memorie di cieco - Abscondita, Milano 2003

- DI NAPOLI Giuseppe - Disegnare e Conoscere - Einaudi, Torino 2004

- EDWARDS Betty - Disegnare con la parte destra del cervello - Longanesi, Milano 2008

- FLORENSKIJ Pavel - Le porte regali - Adelphi, Milano 2002

- FLORENSKIJ Pavel - Lo spazio e il tempo nell’arte - Adelphi, Milano 1995

- FLORENSKIJ Pavel - La prospettiva rovesciata e altri scritti - Gangemi Editore, Roma 1990

- FOCILLON Henri -Vita delle forme - Piccola Biblioteca Einaudi, Torino 1990

- GRAZIOLI Elio - La polvere nell’arte - Bruno Mondadori, Milano 2004

- HEIDEGGER Martin - Il sentiero di campagna - Il Melangolo, Genova 2002

- HEIDEGGER Martin - L’origine dell’opera d’arte - Christian Marinotti, Milano 2000

- KANDINSKY Wassily, MARC Franz - il cavaliere azzurro - SE, Milano 1984

- KANIZSA Gaetano - Grammatica del vedere - Il Mulino, Bologna 1980

- KLEE Paul - Quaderno schizzi pedagogici - Abscondita, 2002

- MASSIRONI Manfredo - Vedere con il disegno - Franco Muzzio & c. Editore, Milano 1982

- MERLEAU-PONTY Maurice - L’Occhio e lo Spirito - Piccola enciclopedia SE, Milano 1989

- MUNARI Bruno - Arte come mestiere - Editori Laterza, Bari 1995

- MUNARI Bruno - Fantasia - Universale Laterza, Roma-Bari 1995

- SANESI Roberto - La valle della visione - Garzanti, Milano 1985

- SOMAINI Antonio (a cura di) - Il luogo dello spettatore - V&P , Milano  2005

 

 

Caratteristiche del corso:

Teorico - Laboratoriale

 

Obbiettivi dl corso:

Sviluppare una capacità progettuale attraverso il linguaggio DISEGNO con un’attenzione particolare alla propria gestualità espressiva e sensibilità poetica.                                                                     

Orario e aula:
Precondizioni di accesso:

nessuna

Tipologia si Esame finale:

Ben presentato, tutto il lavoro grafico svolto durante l’anno scolastico e una piccola cartella a parte dove verranno inseriti alcuni disegni che possano sintetizzare il percorso fatto, una sorta di ipotetica mostra rappresentativa.

Verifiche durante il corso:

Frequenza obbligatoria nella lezione teorica e almeno quattro verifiche operative durante il semestre, nelle quali viene presentato al docente le fasi processuali del tema scelto.

Crediti formativi
 
Curriculum professionale:

 

 

nato a Villa d’Ogna (BG) nel 1961

diplomato all’Accademia di Belle Arti “Carrara” di Bergamo e

diplomato all’Accademia di Belle Arti “Brera” di Milano 

master e dottorato presso l’Università di Belle Arti di Granada (Spagna)

È stato docente presso diverse Accademie Italiane

Dal 2000 è Docente all’Accademia di Belle Arti di Brera

Dal 2004 è Docente di Disegno presso la stessa Accademia

Collabora al Programa de Master Universitario en “Dibujo: Creaciòn, Producciòn y Difusiòn” nel corso di Teoria e Progetto del Disegno presso la Facultad de Bellas Artes de Granada.

Dal 1985 ha esposto in diverse mostre personali e collettive in diverse città italiane ed estere.

vive e lavora a Bergamo

nato a Villa d’Ogna (BG) nel 1961

diplomato all’Accademia di Belle Arti “Carrara” di Bergamo e

diplomato all’Accademia di Belle Arti “Brera” di Milano

master e dottorato presso l’Università di Belle Arti di Granada (Spagna)

È stato docente presso diverse Accademie Italiane

Dal 2000 è Docente all’Accademia di Belle Arti di Brera

Dal 2004 è Docente di Disegno presso la stessa Accademia

Collabora al Programa de Master Universitario en “Dibujo: Creaciòn, Producciòn y Difusiòn” nel corso di Teoria e Progetto del Disegno presso la Facultad de Bellas Artes de Granada.

Dal 1985 ha esposto in diverse mostre personali e collettive in diverse città italiane ed estere.

vive e lavora a Bergamo

 

www.italochiodi.net

 

•1986 - Premio UCAI per i giovani, Bergamo

•1987 - Centro Culturale “Il Forno”, Bergamo

Premio Vertova, Vertova (BG)

•1989 - “La Feria”, mostra nelle strade di Nimes Francia

“Attraverso” spazio comunale, Arzago d’Adda (BG)

1° mostra dell’Ane Noir, spazio da Pasquali, Sarnico (BG)

•1990 - 2° mostra dell’Ane Noir, spazio da Pasquali, Sarnico (BG)

“La fabbrica delle Metamorfosi”, il Galeter, Adro (BG)

“Arcipelaghi Insonni” a cura di F. de Filippi, CGIL spazio giovani, Milano

“Percorsi d’arte contemporanea”, Chiavenna (SO)

“Arcipelaghi Insonni” a cura di F. de Filippi, Centro Culturale Baranzate, Bollate (MI)

•1991 - “Sulle Materie” a cura di G.Ortelli, Centro Culturale B.Brecht, Milano

“Hybris” a cura di G.Clivati, Il Galeter, Adro (BS)

Arte Giovane in Lombardia, 1° Biennale Città di Cremona, S.Maria della Pietà, Cremona               

Arte e Fiera, spazio giovani all’interno della fiera di Milano, Milano

Premio Arti Plastiche e Figurative, Villa Reale, Monza (MI)

“Sei giovani artisti a confronto”, a cura di G.Ortelli, chiesa dei Disciplini, Ardesio (BG)

Mostra d’Arte Padana, 2° Biennale di Cremona, S.Maria della Pietà, Cremona

•1992 - “Imprimatur, a cura di A.B.Oliva, chiesa di S.Carpoforo, Milano

“Les Oiseaux” (Personale), a cura di E. de Pascale, La Diade, Bergamo

Arte contemporanea (acquisti e donazioni), Museo Butti, Viggiù (VA)

“Graphos”, 1° rassegna d’arte grafica cont., Palazzo Boselli, S.Giovanni Bianco (BG)

“Danza Macabrarte”, Oratorio dei Disciplini, Clusone (BG)

•1993 - “Graphos”, 2° rassegna d’artegrafica cont. Palazzo Boselli,  S.Giovanni Bianco (BG)

•1994 - Settima Triennale dell’Incisione, Palazzo della Permanente, Milano

“Negli antri più oscuri si sono rifugiati gli ultimi della generazione degli uomini”, Cannoniera S.Michele, (BG)

GalerijoKulturnega Centra Sreckokosovel, Sezani, Slovenia

•1995 - Galerijokulturnega Centra Ivana Napotnika, Velenje, Slovenia

“Matris Terrae” (Personale), Campoblu, Milano

Una posa in Galleria, a cura di A.Mayer, Milano

Inaugurazione del Werkstatt, Bergamo

•1996 - 1° Annuale delle Accademie Europee, 124 artisti docenti, Civitanova Marche (MC)

“Nati dalla Terra” “Requem” XIII sett.cult. Convento dell’Annunciata Montorfano, (BS)

“Segni di terra e di cielo” (Personale), Campoblu, Milano

“00”, ex panificio di via V. Emanuele 15/a, Bergamo

“Benvenuto Finimondo”, parco e spazi di villa Glisenti, Villa Carcina (BS)

•1997 -“Diritto di servitù”, Primopiano (BS)-Campoblu(MI)-Istituto d’Arte Caravaggio (BS)

“Lakalemé”, casa privata a cura di Italo Chiodi, Maura Pozzati e Loredana Rea - Lecce

“Anette &Co.”, sala multimediale, Bergamo

“Bagni di Luce”, Chiesa Vecchia, Predore (BG)

“Spiriti Gemelli”, Mutuo soccorso, Bergamo

•1998 - “Ad Urbis Utilitate””Annullata”, passaggio tra via Manzù e via Broseta, Bergamo

“La scultura possibile” a cura di C.Cerritelli, Circolo Artistico di Bologna, Bologna

“Centimani”, a cura di Sem Galimberti, Chiesa della Maddalena, Bergamo

Realizzazione della fontana nel parco comunale di Fusine (SO)

Cinque artisti nella Chiesa di S.Fermo, Bergamo

•1999 - Un progetto per la “Parete”, a cura di Sem Galimberti, Centro La Porta, Bergamo

“A Domani” (Personale), Primopiano, Brescia

•2000 - “Sosta non vietata” cinque sculture per il museo di Treviglio, Treviglio (BG)

“Aula Rossa” mostra di arte cont. interattiva, Polo Didattico e di Ricerca di Crema, Crema    “Passaggi di luce” Taverna dei Ghiottoni, Bergamo

•2001 - “Silenzi”, Galleria Effedue, Bergamo

“Compagni di Viaggio” a cura di G.Ortelli, Circolo Culturale Bertolt Brecht, Milano

XXXIV Premio Vasto  “ Labirinto dell’Immaginario”, a cura di C.Cerritelli, Vasto, Chieti

•2002 - Premio d’Arte città di Lissone, Lissone, Milano

“Migrazione”, a cura di Elena Conti, Artemisia Sermedia Offic. Creativa, Cernusco s/n, (MI)

“30 x 30 = 50”, a cura di I.D’Agostino e L.Rea, Studio Arte Fuori Centro, Roma

“ Pàginas desde Lombardìa, un Museo de Arte Contemporàneo ” Castell d’Aro, Girona, (E)   “Aquae Chete”, Area Protetta, Clusone (BG)

•2003 - “In Quota” esperienze d’arte contemporanea al passo della Manina, Vilminore (BG)

•03/04 - “Spirito d’Artista o dell’Amicizia”, Bergamo

“Segnidisegnidiversi”, Banca Del Gottardo, Bergamo

•2004 - “Nel segno della vita” artisti dell’Accademia di Brera per ANPO, a cura  di C.Cerritelli - Pavia

•2004 - “Passaggi interrotti” all’interno della rassegna teatrale Teatro di Erbusco, (BS)

•04/05 - “Lotto” Commedia d’arte in otto atti - via Broseta, 9 - Bergamo

8 dicembre, 8 gennaio, 8 febbraio, 8 marzo, 8 aprile, 8 maggio, 8 giugno, 8 luglio

•2005 - “in attesa di san pietro” presentazione del video, Villa Poggio reale, Rufina, Firenze

“generazione anni ‘60” arte contemporanea in Lombardia - comune di Maccagno (VA)

•2006 - “Arte e pensiero” Centenario della CGIL, Fruttiere di Palazzo Te - Mantova

“Dedicata, Donata, Consegnata” - Arte Cristiana Contemporanea, a cura di Andrea Del Guercio - Aosta

Installazione dei Cicli Reliquie - Chiesa di S.Stefano al Monte, Ivrea, a cura di Andrea del Guercio

•2007 - L’Accademia di Brera ai Musei Civici di Pavia, a cura di Andrea Del Guercio - Castello Visconteo di Pavia

Terza Giornata del Contemporaneo nel progetto “AMACI sostieni l’arte contemporanea”, Bergamo

Arte y Naturaleza - Astorga, Spagna

•2008 - “Embarrarte” XXVII Feria Internacional de Cerámica de Ponferrada - Ponferrada, Spagna

•2009 - “Acqua e Carbone”, presso ristorante “Ai Santi” – Bergamo

“Il ritorno dell’Ofisauro” progetto creativo su un libro della poetessa salentina Gioia Perrone, presso Libreria Ars, Bergamo, a cura di Italo Chiodi

1° edizione di “Naturalmente” installazioni in Val del Luio, Albino (BG)

•2010 - “Presenze Inchiostro”, Confronti artistici - mostra e catalogo e testo critico a cura di Italo Chiodi, Chiostro S.Francesco, Bergamo

2° edizione di “Naturalmente” installazioni in Val del Luio, Albino (BG)

•2011 - “Cantar Galöse”, personale presso lo spazio Area35, Milano

3° edizione di “Naturalmente”, installazioni in Val del Luio, Albino (BG)

•2012 - “Barranco San Martin” installazione all’interno del progetto Arte e Natura, Leòn (E)

“Un incontro con gente speciale” contributo scritto all’interno della rivista Riga32 curata da Marco Belpoliti e Elio Grazioli. Edizione monografica dedicata a John Berger, a cura di Maria Nadotti.

4° edizione di “Naturalmente”, installazioni in Val del Luio, Albino (BG)

“Incontri InChiostro”, Confronti artistici - mostra e catalogo e testo critico a cura di Italo Chiodi, Chiostro S.Francesco, Bergamo

•2013 - “Just An Exhibition” per Fernanda Pivano – Biblioteca Centro Cultura Nembro - BG

- “Art Date” evento artistico organizzato dall’associazione The Blank

 
Curriculum
Note Docente
Allegati pubblici