Tecniche dell'incisione - Grafica d'arte 2 / MONEGHETTI ADRIANO

Disciplina:

Tecniche dell'incisione - Grafica d'arte 2

AA:

2019

E-mail:

adrianomoneghetti@ababrera.it

Programma del corso:

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRERA

DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE

SCUOLA DI GRAFICA

 

CORSO DI GRAFICA D’ARTE – BIENNIO

Adriano Moneghetti

 

Obiettivi e finalità

 

Il corso mira ad approfondire le tecniche e le modalità espressive apprese nel triennio, favorendo lo sviluppo della ricerca individuale di ogni studente, sia essa frutto dell’utilizzo delle tecniche grafiche tradizionali, sia essa derivata dalle tecnologie digitali e/o multimediali. Obiettivo del corso è la maturazione della propria poetica attraverso la conoscenza dei più disparati mezzi grafici, al fine di fornire un panorama ampio dei linguaggi espressivi e delle tecniche grafiche. Finalità importante è il raggiungimento di una evoluta e consapevole capacità progettuale atta a fornire elaborati strutturati sia dal punto di vista formale ed espositivo, sia dal punto di vista concettuale e di contenuto. Lo studente avrà a disposizione un panorama ampio e vario delle potenzialità della grafica nel campo dell’espressione artistica e in quello della comunicazione attraverso le immagini, potente mezzo di trasmissione del sapere e della cultura. Verrà proposto un continuo confronto con l’immagine derivata dalla storia dell’arte, dalle manifestazioni contemporanee sia di stampo artistico e meramente espositive, sia di stampo comunicativo e/o pubblicitario.

 

Contenuti e proposte  didattiche

 

La fase progettuale sarà affrontata attraverso lo studio e l’analisi degli elaborati già prodotti nel triennio precedente siano essi grafici o pittorici; da qui il punto di partenza per acquisire maggiore consapevolezza nelle proprie proposte e nei propri mezzi tecnici. Il disegno sarà mezzo privilegiato per l’analisi delle idee e la progettazione, anche per gli elaborati effettuati attraverso mezzi multimediali. è col disegno, infatti che l’analisi delle idee prende forma viva e attiva e si muove nel contesto della contemporaneità; è attraverso il disegno che   il dialogo docente discente diventa maturo e produttivo. La progettazione dovrà inoltre arricchirsi di spunti di riflessione sul percorso che porta all’elaborato finale, attraverso l’esposizione verbale delle proprie idee. Il confronto tra studenti arricchirà il piano di lavoro di ognuno.

Il docente aiuterà lo studente nella ricerca delle tecniche più favorevoli alla realizzazione del proprio percorso progettuale. Nel laboratorio verranno affrontate sia le tecniche di grafica tradizionale (disegno e pittura all’acqua, incisione calcografica attraverso tecniche dirette e indirette,  monotipia, gumprint, xilografia, fotografia analogica e stampa in camera oscura e tutte le tecniche miste) sia quelle derivate dai mezzi di riproduzione digitale (fotografia digitale, utilizzo dei programmi di elaborazione digitale dell’immagine raster e vettoriale). Verranno affrontati i diversi processi di stampa affinché si possano apprendere le problematiche più influenti sulla fase progettuale, come la scelta dei colori nell’immagine digitale finalizzata alla stampa. Le tecniche vengono illustrate sia per capirne le potenzialità espressive e poetiche sia per apprenderne i limiti e i vantaggi anche da un punto di vista meramente tecnico, ad esempio la capacità di riproducibilità in base alle esigenze progettuali e sulla base dei costi che ne derivano.

Allo studente verrà altresì richiesto di confrontarsi con la letteratura moderna e contemporanea per produrre immagini che abbiano relazione con la parola e le suggestioni derivate dal testo scritto. Non si richiede un lavoro di mera illustrazione ma un confronto con il testo, narrativo o poetico, visto in ottica di accrescimento personale e di confronto con ciò che è stato fatto nel recente passato da affermati artisti.

Fondamentale importanza riveste la conoscenza del panorama culturale storico e contemporaneo, la grafica artistica e quella comunicativa sono da esempio ad ogni studente per maturare e proporre  le proprie idee, verranno illustrate e visitate le collezioni di grafica antica e contemporanea e le manifestazioni di interesse come conferenze e festival di grafica. Verranno resi noti i più importanti premi di grafica incisoria  per dare allo studente la possibilità di confronto con il panorama della grafica a livello nazionale ed internazionale.

Saranno eventualmente possibili  approfondimenti con artisti attivi nel campo della grafica e del libro d’artista, con stamperie, con gallerie, musei  e collezioni di grafica contemporanea, promotori della divulgazione del linguaggio grafico  nonché con professionisti del campo della grafica pubblicitaria e industriale. Saranno possibili inoltre collaborazioni con enti attivi sul territorio italiano che da anni si occupano della valorizzazione del luogo attraverso i linguaggi pittorici, grafici, multimediali.

 

 Strategie didattiche

 

- Colloquio personale con gli studenti finalizzato ad una conoscenza reciproca per visionare e analizzare l’iter seguito durante i precedenti anni.

- Lezioni frontali, incontri con artisti, tecnici della grafica, editori (da valutare secondo disponibilità).

- Discussioni collettive di approfondimento e confronto del proprio lavoro relativo sia alla fase progettuale sia a quella espositiva.

- Ideazione ed esecuzione della fase progettuale con il supporto del docente: elaborazione della struttura (lavori singoli, dittici o gruppi e serie di immagini), elaborazione delle fasi di allestimento e divulgazione attraverso diverse tipologie: esposizione a parete, installazione multimediale, performance, ecc.

- Laboratori di preparazione e lavorazione di supporti e matrici.

- Laboratori di stampa manuale di qualsiasi tecnica di riproduzione, ad incavo, a rilievo, in piano.

- Laboratori di preparazione dell’immagine digitale raster o vettoriale con relativa stampa a plotter.

- Scelta e preparazione dei supporti cartacei e non, più adatti alla stampa in relazione alle immagini proposte.

- scelta delle tipologie espositive più idonee alla fruizione.

 

 

Bibliografia:

Bibliografia essenziale

 

  • W. Benjamin: “L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica”, Eianudi, Torino
  • B. Munari: “Da cosa nasce cosa”, Laterza
  • D. Riout: “L’arte del ventesimo secolo”, Einaudi, Torino, 2000
  • F. Salamon: “Il conoscitore di stampe”, Einaudi, Torino, 1960
  • R. Barthes: “La camera chiara”, Einaudi, Torino, 1980
Caratteristiche del corso:
Obbiettivi dl corso:
Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:
Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
 
Curriculum professionale:
Curriculum
Note Docente

La frequenza al corso è obbligatoria. Durante i semestri sono previste delle revisioni in cui gli studenti devono mostrare i loro elaborati.

Le revisioni sono obbligatorie.

Senza un congruo numero di presenze fattive non sarà- possibile ottenere la firma di presenza per l'accesso agli esami di fine corso.

Allegati pubblici