Museografia 2 / QUARTO ALESSANDRA

Disciplina:

Museografia 2

AA:

2019

E-mail:

alessandraquarto@fadbrera.edu.it

Programma del corso:

Modulo teorico Il modulo teorico sarà articolato nelle seguenti aree tematiche a carattere propedeutico dell'attività progettuale: ·Il concetto di museo: origini, significato e funzioni. I concetti di museografia e museologia; ·Evoluzione e sviluppo delle strutture museali: dagli studioli e dalle Wunderkammern fra naturalia e artificialia, alle gallerie rinascimentali, fino alla nascita del museo a fine Settecento e all'edificazione dei grandi musei ottocenteschi; ·Il Novecento, secolo della museografia: dalle esposizioni Universali ai Salon di fine Ottocento, dalle period room agli allestimenti italiani fra le due guerre fino alle esperienze della museografia italiana degli anni Cinquanta e Sessanta con una particolare attenzione a figure di spicco come Franco Albini, Carlo Scarpa, BBPR. ·Semiotica per nuovi musei: la multimedialità nel museo contemporaneo; esperienze ed esempi di videoambientazioni e ambienti sensibili. Elementi fisici e dimensioni immateriali nel rapporto dialogico tra installazioni e allestimenti museali. ·I musei "effimeri": l'arte delle mostre, dalle avanguardie storiche alle esperienze italiane del secondo dopoguerra, agli esempi paradigmatici delle mostre del MOMA fino a mostre epocali come This is Tomorrow, When attitude becomes form, Italy: New Domestic Lanscape. ·Museografia e allestimento: breviario strumentale nella progettazione di sistemi espositivi attraverso lo studio di specifiche procedure e metodologie. Il percorso espositivo, la luce nel museo, segnaletica, grafica e comunicazione, il pannello espositivo, il basamento, la bacheca; studio analitico di modelli funzionali; definizione e disposizione degli spazi; accessi e percorsi; complessità delle attività e servizi del museo. ·Il caso della Pinacoteca di Brera 2016-2019. Il riallestimento delle 38 sale espositive. Logiche, strategie, progetti. ·Gli interventi sugli allestimenti storici. Il delicato approccio con le preesistenze e il dibattito attuale. Laboratorio L'attività progettuale, avviata parallelamente a quella teorica, affronterà il tema museografico come primo approccio all'allestimento attraverso la progettazione di un "modulo espositivo" adattabile a svariate configurazioni spaziali per una mostra da inserirsi in contesti istituzionali diversificati. L'attività progettuale vuole mettere a frutto le nozioni teoriche impartite e sviluppare nello studente attitudini e procedure al rapporto con materiali, forme, tecniche dei sistemi espositivi in relazione alla valorizzazione del materiale esposto. Le specifiche del tema saranno concordate con il docente. Attraverso revisioni periodiche lo studente sarà stimolato a ricercare un immaginario progettuale spaziale e visivo per la rappresentazione progettuale di un palinsesto espositivo

Bibliografia:

J.M. Zeiger, Nuovi musei nel mondo, Rizzoli, 2005; Colombo F., Lecce C., Mostrare, Esporre, Comunicare, Maggioli Editore, Milano 2012; L. Basso Peressut, Il Museo Moderno, Lybra, Milano 2005; S A. Huber, Il museo italiano, Lybra, Milano1997; G. Ottolini, M. Nocchi, M. Pirola, S. Varvaro, Progetto del Museo e Riqualificazione Urbana. Studi per un Museo del Mobile e dell'Arredamento a Cantu, Il Libraccio, Milano 2012; F.Bucci, A.Rossari, I musei e gli allestimenti di Franco Albini, Electa, Milano 2005; Polano, Mostrare, Lybra, Milano 2000; M. Nocchi, Leonardo Savioli, Allestire arredare abitare, Alinea editore, Firenze 2008; I. Migliore, M. Servetto, Vuoto per pieno, Abitare-Segesta, Milano 2005; G. Ottolini, Architettura degli allestimenti, Altralinea, Firenze 2017; M. Nocchi, Allestimento come Installazione, “Abitare” n. 426 Marzo 2003; I. Migliore, M. Servetto, Sulla architettura degli allestimenti, “Abitare” n. 426 Marzo 2003. M. Realini, La scienza delle vetrine. Analisi dei rischi della conservazioni, CNR Edizioni, 2016.

Caratteristiche del corso:

Lezioni teoriche (Theoretical Lessons) Applicazioni pratiche (Practical Aplication) Progetti laboratoriali/Stage (Workshop). Lezioni frontali, Laboratorio di progettazione, lezioni on-site nei musei (Pinacoteca di Brera caso studio) Possibili visite esterne: Goppion laboratorio di museotecnica; Erco showroom;

Obbiettivi dl corso:

Il corso di Museografia mira a fornire agli studenti competenze di lettura, analisi e interpretazione di uno spazio museale dal punto di vista storico-critico nonché metodologico e intende offrire agli studenti la possibilità di progettare un sistema espositivo integrato. Il corso si propone di fornire agli studenti la conoscenza della storia del collezionismo dall’antichità alla nascita del museo pubblico, fino all’evoluzione contemporanea. Scopo del corso è la formazione gli studenti con un’adeguata consapevolezza critica, in grado di progettare spazi museali, luoghi urbani, eventi espositivi temporanei in ambito culturale.

Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:

Il lavoro da sottoporre ad esame prevede la realizzazione di un progetto inerente alle proposte concordate durante il corso come sviluppo finale del laboratorio. Lo studente dovrà presentare un progetto dettagliato, comprensivo di concept, piante, prospetti, sezioni in scala adeguata, visualizzazioni grafiche, oltreché lo studio di dettaglio di specifiche soluzioni, tecniche, materiali, moduli espositivi, grafica e apparati, o altri elementi caratterizzanti che permettano la comprensione e visualizzazione delle scelte progettuali. I progetti redatti dovranno dimostrare la capacità di interpretare il rapporto tra l’involucro esistente, le attrezzature espositive e i margini dell’allestimento. La rappresentazione del lavoro richiesta potrà comprendere tavole grafiche, relazioni e modelli tridimensionali. La docenza verificherà il livello di complessità spaziale, distributiva, formale raggiunto nelle soluzioni proposte. Oltre alla risoluzione delle problematiche generali di organizzazione dello spazio, il progetto sarà valutato per il grado di definizione alla scala del dettaglio. Elaborati richiesti: Gli elaborati grafici dovranno essere presentati sia su supporto cartaceo in formato A2 che informatico. I criteri per la valutazione finale sono: Completezza della documentazione progettuale fornita Coerenza fra scelte progettuali, sviluppo e realizzazione finale Carattere sperimentale e innovativo del progetto presentato Livello di acquisizione dei contenuti delle lezioni

Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
 
Curriculum professionale:
Note Docente
Allegati pubblici