Anatomia artistica 2 / KOZARIS DIMITRIOS

Disciplina:

Anatomia artistica 2

AA:

2019

E-mail:

dimitrioskozaris@ababrera.it

Programma del corso:

Il corso offre una serie di conoscenze teorico-pratiche che permettono di studiare il movimento: dalla figura umana all'oggetto. Il corso è strutturato secondo due modalità: una storica (non lineare) e una laboratoriale. La prima parte è focalizzata alle tecnologie del cinema d'animazione, attraverso cenni storici ed esempi tematici, per comprendere lo sviluppo della scrittura a fotogrammi; segue una panoramica tra gli stili e le tecniche della 2d animation il Cartone animato (o cel animation): Animazione piena, Animazione limitataRotoscopio. Sempre nell'ambito della tecnica della stop-motion saranno approfondite le diverse tecniche: claymation, Cut-out animation e Silhouette animationGraphic animationModel animationObject animationPixilationPuppet animation. Mentre l’ultima parte sarà dedicata alle tecniche d’animazione sperimentale: Drawn on film animationPaint-on-glass animationPinscreen animationSand animation cioè tecniche che guardano alla grande tradizione della pittura e dell’incisione pittorica.

Bibliografia:
  • Giannalberto Bendazzi, Cartoons: One Hundred Years of Cinema Animation (Cartoons: Il Cinema d'Animazione, 1888-1988), Anna Taraboletti-Segre, trans. Bloomington, Indiana: Indiana University Press, 1994.
  • John Grant, Masters of Animation. New York: Watson-Guptill Publications, 2001.
  • John Halas, Masters of Animation. London: BBC Books, 1987.
  • Ray Harryhausen and Tony Dalton, A Century of Stop Motion Animation: From Méliès to Aardman. New York: Watson-Guptil Publications, 2008.
  • Alan Cholodenko, editor, The Illusion of Life: Essays on Animation, Sydney: Power Publications, 1991.
  • Maureen Furniss, Art in Motion: Animation Aesthetics. London: John Libbey & Company, 1998.

 

Caratteristiche del corso:

La parte laboratoriale sarà dedicata:Utilizzo della foto/telecamera: Stop motion. Time Lapse Photography. Slow motion. Variable Motion. Multicamera.

  • posizionamento luci, obiettivi e messa a fuoco; lo zoom e la profondità di campo;
  • creazione mini set per l’animazione, registrazione del sonoro; realizzazione di inquadrature (dal dettaglio al campo lunghissimo); prove di racconto di alcune azioni tramite il montaggio in macchina.
  • Scrittura visiva, storyboards, disegni a mano, per la costruzione del pensiero per sequenze di immagini.
  • Compositing: Operatività dei programmi, Acquisizione dei materiali, Caratteristiche dei materiali, compositing/animation, Renderizzazione finale.
  • Realizzazione dei singoli progetti degli studenti con l’utilizzo di Adobe After Effects.
Obbiettivi dl corso:
Orario e aula:
Precondizioni di accesso:

Il corso è consigliato dal 2° anno e in poi e la frequenza è obbligatoria (max assenze 4 su 15 lezioni). Per la partecipazione al corso è indispensabile la buona conoscenza di Adobe Photoshop.

Tipologia si Esame finale:
Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
 
Curriculum professionale:
Curriculum
Note Docente
Allegati pubblici