Progettazione di interventi urbani e territoriali / PIVETTA NADA

Disciplina:

Progettazione di interventi urbani e territoriali

AA:

2019

E-mail:

nadapivetta@ababrera.it

Programma del corso:

 Il corso propone lo studio approfondito di un luogo nel territorio di Milano per il quale progettare “ site specific “ un intervento scultoreo

Ogni progetto riguardera’ la ricerca storica e poetica, la progettazione e la realizzazione  dell’opera in scala .

I progetti realizzati saranno selezionati per essere presentati alla citta’ nel mese di Giugno in una galleria d’arte contemporanea.

 

Bibliografia:

Edoardo Chillida ” Lo spazio e il limite” Marinotti

Mario Negri “Note di studio”2108 Pagine d’arte sintomi 35

Eleonora Fiorani “ Leggere i materiali ” 1988, Lupetti Editore

Eleonora Fiorani “ I panorami del contemporaneo”2005 Lupetti Editore

Eleonora Fiorani “ I mondi che siamo nel tempo delle ritornanze”2016 Lupetti Editore

Andreola, Lo Ricco, Biraghi “Milano l’architettura dal 1945 a oggi”, 2018 , Hoepli

Becker,Natlacen, Pivetta, Zuccato “In superficie”, 2016, Museo Francesco Messina, Milano

Cristina Muccioli” L’estetica del vero, 2018, Prospero Editore

 

Caratteristiche del corso:

teorico/pratico

Obbiettivi dl corso:
Orario e aula:

I semestre :

 lezioni teoriche,  visita a  mostre e luoghi di  interesse per il progetto e la ricerca , 

 mercoledi ore 14.00 aula 45 s

II semestre :

 ideazione  e realizzazione del  progetto,

lunedi ,martedi, mercoledi  dalle ore 9.00  alle 14.00 aula 45

 

Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:
Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
9
 
Curriculum professionale:

 

 

 

NADA PIVETTA

 

è nata a Milano nel 1970, dove vive e lavora. Nel 1992 si e’ diplomata in scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. E’ docente di Progettazione di Interventi Urbani e territoriali per la il biennio specialistico della scuola di Scultura, presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano.

 

Nel 2005 disegna l'immagine guida del XVII congresso nazionale FABI, Federazione Autonoma Bancari Italiani.

Nel 2009 la scultura Icaro e’ il Premio Economia Brianza dalla Camera di Commercio Monza e Brianza; partecipa al concorso Cura e Speranza, indetto a Milano  dall'Ospedale Maggiore di  Niguarda : la sua opera è selezionata e acquisita nella collezione dell'Ospedale.

Nello stesso anno vince il premio del pubblico al concorso Scultura nella città, progetti per Milano, indetto dal Museo della Permanente.

Nel 2010 viene invitata per una residenza d’artista a  Shanghai da Winnie Wong di  West Gallery.  

Nel 2011 la sua opera e’ stata scelta, come artista di nazionalita’ italiana, per la collezione di Arte Contemporanea della Banca Centrale del Lussemburgo.

  Dal 2010  e’impegnata in una collaborazione con Metropolitana Milanese Spa per  un progetto, di sua ideazione, dal nome “Arte sotto Milano”, per la riqualificazione dei nuovi  spazi metropolitani attraverso la scultura di giovani artisti .

Recentemente la sua opera “Nulli Certa Domus” e’ stata collocata nel primo nucleo di una collezione pubblica presso l’Idroscalo di Milano.

Nel 2105  viene invitata dalla direttrice Maria Fratelli del Museo Studio Francesco Messina del Comune di Milano, a realizzare una mostra personale e le viene dedicata la monografia “Substantia”, presentata successivamente al Museo del 900 di Milano.

Nel 2017 pubblica il libro “ in Superficie” dedicato alla scultura pubblica di Milano dal 2000 al 2016, con il sostegno del Museo Studio Francesco Messina e il Comune di Milano.

Dal  2018  collabora e espone all’Istituto Italiano di Cultura di Osaka .

Nel 2019 viene invitata dalla Municipalita’ di Milano  a realizzare una scultura di grandi dimensioni per la citta’ di Chengdu (Cina) nell’ambito del progetto di relazioni pubbliche tra friends City  nel mondo.

Attalmente Nada Pivetta e’ impegnata nella realizzazione di una scultura pavimentale, per l’abbattimento delle barriere architettoniche, per la Chiesa di S. Sisto sede del Museo Francesco Messina a Milano.

Note Docente
Allegati pubblici