Legislazione dei beni culturali / AMBROSINI CRISTINA NADIA

Disciplina:

Legislazione dei beni culturali

AA:

2019

E-mail:

nadiaambrosini@ababrera.it

Programma del corso:
Bibliografia:
Caratteristiche del corso:
Obbiettivi dl corso:
Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:
Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
 
Curriculum professionale:

Archeologa, dal 4 giugno 2018 Soprintendente Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara.

Ha al proprio attivo articoli e contributi di archeologia preromana e romana nell’ambito dell’Italia settentrionale,  approfondimenti sull’archeologia preventiva e temi di valorizzazione e gestione dei beni culturali;   ha maturato una formazione composita in materia di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, con incarichi svolti sia presso musei civici (Asola-MN; Forlì) che presso gli istituti periferici del MiBACT, in Piemonte e in Lombardia.

Nel Ministero dei beni e delle attività culturali e per il turismo dal 2000 ha prestato servizio come funzionario archeologo nella Soprintendenza per i beni archeologici del Piemonte (2000-2003) e sino al 2012 presso la Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici della Lombardia, occupandosi di progetti strategici che hanno visto il Ministero impegnato al fianco degli Enti territoriali in molte città (Milano, Brescia, Bergamo, Mantova, Varese).

Le esperienze professionali dal 1995 ad oggi nella P.A. (Comparto Ministeri e Comparto Enti Locali) sono state acquisite sia in ambito museale (Museo Civico di Asola –MN tra il 1995 e il 2000; Musei Civici di Forlì dal 2012 ad oggi; Servizi Educativi del Museo di Antichità di Torino e del Territorio dal 2000 al 2003) che nel campo della tutela territoriale dei beni archeologici (dal 2000 al 2003 Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte). Come funzionario responsabile della provincia di Vercelli ha svolto attività di vigilanza e di direzione tecnico –scientifica degli scavi archeologici per la realizzazione della Linea Alta Capacità/Alta Velocità Torino-Milano.

Assegnata dal 2003 alla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia, in qualità di responsabile dei settori beni archeologici, sistemi museali e intese istituzionali, ha seguito e coordinato sino al 2011 progetti di sviluppo di sistemi museali territoriali e di gestione integrata del patrimonio culturale (Sistema museale di Pavia e della sua Certosa, Parco Archeologico dell’Anfiteatro e dell’Antiquarium di Milano, Santuario di Minerva a Breno – BS; Milano antica: itinerario archeologico in città). Sensibile per formazione e esperienza alla tematica e alle questioni normative dell’archeologia preventiva, ha coordinato negli anni 2005-2006 il gruppo di lavoro tra la Direzione Regionale della Lombardia e ANCE-Centredil Lombardia su tematiche inerenti la tutela dei beni archeologici nell’ambito dell’edilizia privata.

Dal 2004 al 2007 è stata referente per la Direzione Regionale del progetto di ricerca “S. Benedetto Po e il territorio delle bonifiche. Studi e ricerche per un centro di studi territoriali e di valorizzazione dell’area del Po” (fondi CIPE – delibere 36/2002, 17/2003).

Dal 2001 RUP e Direttore dei Lavori di alcuni interventi di scavo e di restauro in Piemonte e in Lombardia, tra cui l’area del Capitolium di Brescia ( 2008-2012) e la domus con mosaici in Piazza Sordello a Mantova (2007-2008).

Dal 2005 al 2012 per la Direzione Regionale della Lombardia di progetti di valorizzazione del patrimonio archeologico, storico-artistico e architettonico sul territorio regionale, in rapporto con altri soggetti istituzionali, nell’ambito di accordi di programma, convenzioni e tavoli regionali UNESCO.

Membro dell'ICOM (International Council of Museums), dal 2011 è docente a contratto in Legislazione dei Beni Culturali all'Accademia di Belle Arti di Brera.

Dal 2012 al 2018  Dirigente del servizio cultura musei e politiche giovanili del Comune di Forlì (FC) , con responsabilità di  direzione dei musei civici (tra i quali Musei San Domenico e Palazzo Romagnoli – collezioni del Novecento Museo Romagnolo del Teatro, Casa Museo Villa Saffi).

Ha coordinato i lavori di riallestimento di sezioni permanenti (Palazzo Romagnoli – Collezioni del Novecento;  Collezione Pedriali presso i Musei San Domenico) ed è stata co-curatore di esposizioni temporanee con specialisti esterni, finalizzate alla valorizzazione del patrimonio culturale e museale della città di Forlì anche in rapporto  con percorsi di arte contemporanea e, più in generale, di perfoming art (Musei San Domenico: 2015 Afro.Pensieri nella mano, in collaborazione con la Fondazione Archivio Afro Basaldella; 2016 Nel punto immobile del mondo rotante , progetto espositivo di Remo Salvadori; 2016/2017:Il viaggio di Ebe,  a cura di Cristina Ambrosini e Peter Bottazzi; 2017 XI comandamento: non dimenticare, mostra di Mustafa Sabbagh). Dal 2015 al 2018 membro del Comitato scientifico delle mostre dei Musei San Domenico promosse ed organizzate dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì in collaborazione con il Comune di Forlì.

Note Docente
Allegati pubblici