Semiologia e retorica dei sistemi espositivi / DEL MARCO VINCENZA

Disciplina:

Semiologia e retorica dei sistemi espositivi

AA:

2019

E-mail:

vincenzadelmarco@ababrera.it

Programma del corso:
La prima parte del corso intende introdurre gli studenti agli studi semiotici sullo spazio, sulla città, sul visivo e sulla cultura, con focus sugli spazi espositivi, che saranno concepiti e esaminati come testi, artefatti culturali, in grado di essere studiati attraverso un metodo che possa far emergere le loro differenze reciproche e specifiche. In relazione all'esposizione saranno approfonditi inoltre i vari aspetti della comunicazione proposta sul luogo e non.
Verranno considerati fattori quali la costruzione di percorsi nello spazio e verranno esaminate le funzioni di differenti supporti quali brochures, pannelli esplicativi, audioguide, materiale audiovisivo e multimediale, che per un visitatore senza conoscenze pregresse spesso costituiscono l'unica forma di approccio a mostre e musei, all'identità che di esse vengono proposte. Infine ci si soffermerà sul contributo delle nuove tecnologie alla costruzione delle strategie museali, si indagherà il rapporto fra internet e spazi espositivi. In particolare si proporranno delle riflessioni sulle differenti modalità di rappresentazione sul web (visite virtuali, rappresentazioni sincretiche, etc.) e sulle possibilità offerte dal digitale per la fruizione in loco (postazioni, dispositivi mobili, etc.).
Durante le lezioni saranno proposte analisi di nuovi musei, con un focus sul rinnovamento delle forme, sia dal punto di vista architettonico, che da quello del rapporto con le opere. Fra i casi che saranno considerati: il museo Guggenheim di Bilbao, l'Ara Pacis e la Centrale Montemartini a Roma, Punta della Dogana e Fondazione Vedova a Venezia, il Quai Branly a Parigi. Saranno inoltre proposte analisi per approfondire il rapporto fra i musei, la rete e più in generale il digitale. Fra i casi studio: Art project di Google, sistema digitale per l'esplorazione dei musei.
Bibliografia:
Del Marco, V. e Pezzini, I., a cura, 2017, Nella rete di Google, Franco Angeli, Milano.
Hammad, M., 2001, Lire l’espace, comprendre l’architecture, PUF, Paris; trad. it., Leggere lo spazio, comprendere l’architettura, Meltemi, Roma 2003.
Pezzini, I., 2011, Semiotica dei nuovi musei, Bari, Laterza.
Pezzini, I., a cura di, 2009, Roma: luoghi del consumo, consumo dei luoghi, Nuova Cultura, Roma.
Pezzini, I., e Cervelli, P., a cura di, 2006, Scene del consumo. Dallo shopping al museo, Meltemi, Roma.
Zunzunegui, S., 2003, Metamorfosis de la mirada. Museo y semiotica, Catédra, Madrid; trad it. 2011, Metamorfosi dello sguardo. Museo e semiotica, Nuova Cultura, Roma.
Caratteristiche del corso:
Obbiettivi dl corso:
Il corso mira a fornire conoscenze finalizzate a comprendere le forme contemporanee degli spazi espositivi nelle loro diverse articolazioni, in primis in relazione ai processi di costruzione sociale dei significati, avendo come riferimento le ricerche teoriche e metodologiche elaborate nell'area degli studi semiologici e retorici, con un approfondimento di quelle di ambito strutturalista. Saranno inoltre stimolate le capacità critiche, sviluppate le abilità necessarie ad analizzare testi poliedrici come mostre e musei e quelle propedeutiche alla costruzione di una comunicazione efficace in sede applicativa.
Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:
Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
 
Curriculum professionale:
Curriculum
Note Docente

www.vincenzadelmarco.it

Allegati pubblici