Pratiche creative per l'infanzia / FRANCUCCI C. - DEL GAUDIO I.

Disciplina:

Pratiche creative per l'infanzia

AA:

2019

E-mail:

francuccidelgaudio@ababrera.it

Programma del corso:

Il corso intende promuovere esperienze che permettano di comprendere cosa significa partecipare ad un processo educativo, scoprendo gli elementi e le variabili che lo compongono e vivendo in prima persona le inevitabili trasformazioni che questo comporta. Attraverso l’arte modificheremo il nostro “sguardo”, ricercheremo nella quotidianità nuove “impressioni”, utilizzando i linguaggi e i materiali dell’arte come strumenti terapeutici per una vita più consapevole. L’evoluzione della creatività nell’infanzia coinvolge lo sviluppo dell’intera personalità, sul versante affettivo, su quello cognitivo, come su quello sociale; l’obiettivo principale del corso di Pratiche creative per l’infanzia è quello quindi di far acquisire agli studenti quelle competenze teoriche e pratiche necessarie a strutturare i propri interventi con consapevolezza culturale ed emotiva. Le lezioni intendono presentare percorsi educativi rivolti all’infanzia a partire da una metodologia didattica che considera le poetiche e le pratiche artistiche come strumenti essenziali per attivare processi di conoscenza in grado di sensibilizzare il bambino verso la realtà che lo circonda, aiutandolo a trasformarla in un’esperienza creativa. Le attività laboratoriali proposte saranno articolate in tre aree tematiche distinte – il corpo, l’oggetto e la natura – che riprendono volutamente i generi tradizionali della storia arte e richiamano le fasi del processo di esplorazione e appropriazione del reale da parte del bambino. Verranno inoltre indicate attività pratiche da svolgere direttamente in aula con l’obiettivo di rendere gli studenti partecipi di un processo creativo di elaborazione personale dei codici e dei linguaggi dell’arte, individuando i materiali e le tecniche più appropriati per le loro caratteristiche espressive nella comunicazione visiva.

Bibliografia:

R. Arnheim, Pensieri sull’educazione artistica, Aesthetica, Palermo 1992 V. Ceruti (a cura di), Giorgio Morandi. Quello delle bottiglie?, edito dal Comune di Bologna – Istituzione Bologna Musei – MAMbo, Bologna 2012 M. Dallari, La dimensione estetica della paideia, Edizioni Erickson, Trento 2005 M. Dallari, C. Francucci, L’esperienza pedagogica dell’arte, La Nuova Italia, Scandicci (Firenze) 1998 J. Dewey, Arte come esperienza e altri scritti, La Nuova Italia, Scandicci (Firenze) 1995 C. Francucci, P. Vassalli, Educare all’arte, Electa, Milano 2005 C. Francucci, P. Vassalli, Educare all’arte – Immagini, esperienze, percorsi, Electa, Milano 2009 C. Francucci, L’esperienza dell’arte, Edizioni Lapis, Roma 2014 C. Francucci (a cura di), Museo come territorio di esperienza, Corraini Edizioni, Mantova 2016 C. Francucci, Il corpo delle meraviglie, Edizioni Lapis, Roma 2019 L. Lionni, Le favole di Federico, Einaudi Ragazzi, San Dorligo della Valle 1995 B. Munari, Fantasia, Laterza, Bari 1977 G. Perec, L’infra-ordinario, Bollati Boringhieri, Torino 1994 L. Vygotskij, L’immaginazione e creatività nell’età infantile, Editori Riuniti, Roma 1992 D. W. Winnicott, Sviluppo affettivo e ambiente, Arnaldo Editore, Roma 1979

Caratteristiche del corso:
Obbiettivi dl corso:
Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:

Ai fini del superamento della prova d’esame si richiede la conoscenza degli argomenti trattati attraverso la preparazione del testo C. Francucci, L’esperienza dell’arte, Edizioni Lapis, Roma 2014 e appunti personali. Verranno valutati anche gli elaborati nel corso delle esercitazioni proposte in aula. Infine gli studenti dovranno preparare e strutturare un percorso laboratoriale dedicato all’infanzia e basato su una tematica a scelta tra corpo, oggetto e natura.

Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
 
Curriculum professionale:
Curriculum
Note Docente