Teoria della percezione e psicologia della forma / GUIDA ROSANNA

Disciplina:

Teoria della percezione e psicologia della forma

AA:

2019

E-mail:

rosannaguida@ababrera.it

Programma del corso:

il Corso di Teoria della Percezione e Psicologia della Forma propone lo studio delle varie teorie riguardanti il funzionamento del cervello in relazione alla sensorialità e lo studio dei relativi modelli e delle applicazioni che ne conseguono. Inoltre illustra i concetti della teoria della forma declinati nei diversi ambiti disciplinari delle materie oggetto di studio negli indirizzi dell’accademia di belle arti, attraverso gli esempi delle opere d’arte.

 

Il corso prevede una parte teorica e una parte pratica.

La parte teorica viene sviluppata attraverso lezioni ex cathedra a cui lo studente partecipa in forma collettiva. Durante lo svolgimento delle lezioni sono previste anche alcune sessioni collettive di laboratorio.

La parte pratica viene sviluppata, secondo l’approccio del “collaborative learning”, attraverso un rapporto individuale tra lo studente e il docente e consiste nella realizzazione di un prodotto e di relativi testi esplicativi.

 

La percezione. Le neuroscienze e le teorie della percezione.

L’apparato visivo

L’udito, il tatto, il gusto, l’olfatto

Introduzione alla comunicazione visiva

I principi della teoria della gestalt.

Punto, linea superficie

Lo spazio

Il movimento

Dinamica, forze, tensioni, equilibrio

Tipi di prodotti visivi

Forma, texture e materiali

Colore

Luce

Composizione

Linguaggi della visione

 

I contenuti del corso sono soggetti a possibili modifiche in base a suggerimenti degli studenti, criteri del docente, eventi esterni rilevanti (importanti mostre o altro).

La pianificazione del corso è flessibile e dipende dal Calendario Accademico.

Bibliografia:

Arnheim, R., Arte e percezione visiva,

                   Il pensiero visivo

                   Il potere del centro

Albers, J., L’interazione del colore,

Barthes, R., La camera chiara,

                   L’impero dei segni

Batheson, G., Questo è un gioco, Raffaello Cortina Editore

De Grandis, L., Teoria e uso del Colore, ed. Mondadori

Garau, A., Le armonie del colore,

Gardner, H., Formae Mentis,

                   Intelligenze creative

Goethe, J., W., Teoria del Colore,

Gombrich, E., Arte e Illusione, ed. Einaudi

                   Il senso dell’ordine, ed. Einaudi

Gregory, R. Occhio e cervello, ed. Raffaello Cortina

Gregory, R., Vedere attraverso le Illusioni, ed. Raffaello Cortina

Kanisza, G. Grammatica del vedere, ed. il Mulino

Kandinskij, W., Punto , Linea e Superficie, ed. Adelphi

Klee, P., Teoria della Forma e della Figurazione, ed. Feltrinelli

Tornquist, J., Luce e Colore, ed. Ikon

Lidwell W., Holden  K., Butler J., Principi universali del design, ed. Logos

Marcolli, A., Teoria del Campo, Vol. I,

Merleau-Ponty, M., Fenomenologia della percezione, ed. Studi Bompiani

Morin, E., I sette saperi necessari all’educazione del futuro, Raffaello Cortina Editore

Weil-Barais, A., L’homme cognitif, ed. PUF

Buzan, T., Dessine-moi l’intelligence, les editions d’organisation

Zeki, S., La visione dall’interno, ed. Bollati Boringhieri

Stadler, m., Psicologia della percezione, BNC studio Mazzotta

Grebot, E., Images mentales et strategies d’apprentissage, ESF editeur

Kepes, G., Il linguaggio della visione, ed. Dedalo

Panofsky, E., La prospettiva come forma simbolica, ed. Feltrinelli

Perls, F., teoria e praticA della terapia della Gestalt, Astrolabio

Canovacci, M., Antropologia della comunicazione visuale, ed. Meltemi

Varela, Maturana, L’albero della conoscenza,

Varela, Thompson, La via di mezzo della conoscenza, ed. Feltrinelli

Wittgenstein, osservazioni sui colori, ed. einaudi

Caratteristiche del corso:

Il corso di Teoria della percezione e psicologia della forma si pone in modo trasversale rispetto ai contenuti delle materie oggetto di studio nelle discipline di tutti gli indirizzi delle Accademie di Belle Arti. Per questa sua caratteristica è un corso fondamentale ed è consigliabile la frequenza durante il primo anno del triennio di base.

Obbiettivi dl corso:

Obiettivi formativi generali

Attraverso questo corso lo studente acquisisce una infrastruttura epistemologica che gli consente di analizzare, interpretare e decodificare un prodotto visuale.

Lo studio fenomenologico della sensorialità rende lo studente consapevole e capace di controllare con essenzialità le variabili della comunicazione legata al suo prodotto.

Obiettivi formativi specifici

Concettuali

Lo studente acquisirà una proprietà di linguaggio nell’uso delle terminologie legate allo studio dei fenomeni percettivi.

Lo studente sarà in grado di comprendere e identificare le diverse funzioni dei prodotti visuali, contestualizzandoli.

Procedimentali

Lo studente sarà in grado di individuare, elaborare e valutare il processo che sottende alla costruzione di un prodotto visuale.

Orario e aula:
Precondizioni di accesso:

Nessuna. Si consiglia di seguire il corso durante il primo anno del triennio di base.

Tipologia si Esame finale:

la visione settimanale dell’avanzamento dei lavori di ciascuno studente costituisce la base di partenza della valutazione finale.

Una verifica scritta della durata di un’ora prima del termine delle lezioni consente al docente e allo studente di valutare lo stato di preparazione teorica sugli argomenti trattati.

 

In sede d’esame il colloquio verte sui contenuti proposti durante le lezioni e sui risultati dell’elaborato consegnato dallo studente, la cui valutazione pesa circa il 70% della valutazione complessiva.

Si valutano positivamente:

la creatività, l’interesse dimostrato, la presenza alle lezioni, la puntualità.

Verifiche durante il corso:

Le lezioni prevedono la presentazione del tema e l’esposizione discorsiva con proiezione di immagini statiche o in movimento. Segue eventuale Esemplificazione e Dibattito.

La pratica prevede un incontro settimanale individuale durante il quale si esaminano e si valutano i lavori e si definisce l’iter successivo da sviluppare.

Crediti formativi
 
Curriculum professionale:
Curriculum
Note Docente
Allegati pubblici