Archetipi dell'immaginario / SCOTTI MASSIMO

Disciplina:

Archetipi dell'immaginario

AA:

2019

E-mail:

massimoscotti@ababrera.it

Programma del corso:

Titolo del corso

Gli Dei non muoiono mai

A metà dell’Ottocento, il poeta tedesco Heinrich Heine scriveva un racconto destinato a viaggiare per l’Europa nutrendo e rinnovando l’immaginario della seconda parte del XIX secolo: Gli Dei in esilio (1853).

Partendo dal presupposto che gli Dei siano eterni, e che quindi non possano scomparire, Heine si chiedeva dove fossero finiti. Nasce così una raccolta di leggende relative alle figure divine che si pone in equilibrio tra la mitografia antica e le successive rielaborazioni del mito classico, includendo influenze e suggestioni provenienti dalle leggende nordiche.

Il corso si propone di illustrare la persistenza delle figure mitologiche nell’immaginario occidentale della modernità, partendo dagli archetipi dell’immaginario divino (e quindi dalle strutture originarie della narrazione in generale), per analizzare l’archetipologia nelle sue connessioni con la mitografia.

 

Il corso si divide quindi in due parti:

Modulo 1 (22 ore, da febbraio ad aprile) – Alla ricerca degli Dei perduti

In questa prima fase del corso si partirà dalla lettura degli Dei in esilio di Heine per raccogliere dati, informazioni e soprattutto interrogativi: chi erano gli Dei greci? Quali sono le loro storie? Dove si possono individuare le loro tracce nella cultura occidentale, non solo letteraria ma anche visiva?

Modulo 2 (22 ore, da aprile a giugno) – Alla scoperta degli Archetipi

Nella seconda fase del corso, la mitologia greca introdurrà alla riflessione sugli archetipi che dominano l’immaginario collettivo e la loro riproduzione in vari tipi di narrazioni e di immagini.

 

Bibliografia:

Testi narrativi

1) Heinrich Heine, Gli Dei in esilio, Adelphi, Milano 2000 (ISBN: 9788845915543)

2) Prosper Mérimée, La Venere di Ille (La Vénus d'Ille), varie edizioni economiche, italiane e francesi. Si veda anche il film omonimo di Mario e Lamberto Bava, 1981.

3) Théophile Gautier, Arria Marcella, varie edizioni economiche, italiane e francesi.

4) Henry James, L'ultimo dei Valerii (The Last of the Valerii), varie edizioni economiche, italiane e inglesi. Trattandosi di testi brevi, ciascuno si può trovare in raccolte di racconti dei relativi autori:

Prosper Mérimée, Tutti i racconti, Donzelli, Roma, 2004, a cura di Annalisa Comes.

Théophile Gautier, Racconti fantastici, Garzanti, Milano, 2011, a cura di Lanfranco Binni.

Henry James, Racconti di fantasmi, Einaudi, Torino, 2008, a cura di Leon Edel (ma anche Racconti italiani, sempre di Einaudi)

 

5) Vernon Lee, Dionea, in Dionea e altre storie fantastiche, Sellerio, Palermo, 2001 (ISBN: 9788838916915)

 

Per l’esame si richiederà la lettura di almeno due di questi racconti, a scelta del candidato.

 

Testi critici

 

1) Si richiede la lettura di un testo sulla mitologia greca, come per esempio:

Károly Kerényi, Gli Dei e gli eroi della Grecia, Il Saggiatore, Milano, 2015 (ISBN: 9788842821168).

Robert Graves, I miti greci, Longanesi, Milano, 2018 (ISBN: 9788830409231).

Il testo consigliato, su cui verrà condotto il corso, è anche quello arricchito da immagini:

Maurizio Bettini, Il grande racconto dei miti classici, Il Mulino, Bologna, 2018 (ISBN: 9788815279262).

 

2) Eleazar Moiseevic Meletinskij, Archetipi letterari, EUM, Macerata, 2016 (ISBN: 9788860564504).

3) Ciascuno dei racconti viene analizzato in Massimo Scotti, Gotico mediterraneo, Diabasis, Reggio Emilia, 2007 (ISBN: 9788881035861).

Caratteristiche del corso:
Obbiettivi dl corso:

Il corso si propone tre principali obiettivi: conoscere la mitologia greca e i suoi significati, nonché i suoi molteplici influssi letterari, mediante la lettura di alcuni testi specifici sul mito; comprendere l’idea di “archetipi dell’immaginario”; riflettere sulle strutture più antiche dell’immaginario stesso attraverso l’analisi di documenti letterari, artistici e cinematografici.

Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:
Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
 
Curriculum professionale:
Note Docente

Il corso sarà condotto presso la sede di Brera 2 da febbraio a giugno, in 15 lezioni settimanali di 3 ore ciascuna, nel giorno di giovedì, secondo il calendario accademico.

Le lezioni avranno inizio giovedì 28 febbraio, dalle ore 11 alle ore 14, nell’aula 109; fin dalla prima lezione si leggerà il testo di Heine, Gli Dei in esilio, che gli studenti sono pregati di procurarsi e di portare con sé in tale occasione, come fino a quando la lettura non avrà termine.

Sarebbe preferibile, durante le lezioni, evitare le riprese video o audio, mentre si auspica una collaborazione attiva da parte degli studenti, con domande, proposte e vari tipi di interventi.

L’esame si svolgerà essenzialmente in forma orale; gli studenti che sceglieranno di presentare anche un progetto di vario genere, relativo ai contenuti del corso, concorderanno con il docente le modalità di esecuzione e di presentazione; l’orario di ricevimento sarà dalle 14 di ogni giovedì, dopo la fine delle lezioni.

Allegati pubblici