Storia e teoria della scenografia / MICHELANGELI LICIA

Disciplina:

Storia e teoria della scenografia

AA:

2019

E-mail:

liciamichelangeli@ababrera.it

Programma del corso:

Il corso affronterà per linee generali l'evoluzione storica ed artistica della scenografia, attraverso la sfera degli elementi pittorici, architettonici, figurativi, trattatistici e testuali che  hanno dato e preso forma nelle varie epoche sui palcoscenici dei teatri europei, dalle antiche civiltà mediterranee fino alle Avanguardie storiche del XX° secolo. 

In particolare si affronterà lo strettissimo rapporto, intercorso diacronicamente, tra spazio urbano, inteso quale spazio scenografico tridimensionale, e scenografia, intesa come elemento di riproduzione urbana nella finzione d’allestimento in palcoscenico.

Si analizzeranno alcuni esempi significativi e determinanti per il processo evolutivo della messa in scena, tra macchinerie, stratagemmi architettonici ed illusionismi prospettici.

Si confronteranno scenografi, trattatisti, registi e costumisti che attraverso il loro lavoro hanno determinato l’evoluzione e le molteplici rivoluzioni  della scenografia occidentale.

 

Le lezioni frontali saranno supportate da proiezioni di immagini fotografiche, video e filmati documentaristici in modo da offrire un quadro articolato ed esaustivo della materia trattata.

Bibliografia:

Gli appunti delle lezioni sono da considerarsi parte obbligatoria per sostenere l’esame.

 

Testi di studio:

 

-. F. Perrelli, Storia della scenografia dall’antichità al  Novecento, ed. Carocci 

 

-. A. Surgers, Scenografie del teatro occidentale, ed. Bulzoni

 

-. F. Cruciani, Lo spazio del teatro, Laterza 

 

Testi di consultazione:

 

-. S. Mazzoni, Spazi e forme dello spettacolo in Occidente dal mondo antico a Wagner. Atlante iconografico,  ed. Titivillus 

 

Una bibliografia di approfondimento verrà suggerita durante lo svolgimento del corso

Caratteristiche del corso:
Obbiettivi dl corso:
Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:
Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
 
Curriculum professionale:

 

Licia Michelangeli compie gli studi classici, diplomandosi contemporaneamente in musica antica presso il Conservatorio di Verona, presentando una tesi sulla trattatistica veneziana del primo Rinascimento.

Si laurea a pieni voti e dignità di stampa in Lettere, con una tesi in Storia dell’arte medievale, parallelamente consegue la specializzazione in prassi esecutiva barocca prima a Modena e poi in Svizzera.

Si specializza a pieni voti, menzione e dignità di stampa sia in Filologia moderna e contemporanea, con una tesi in letteratura teatrale russa, sia in Storia dell’arte, con una tesi comparata sull'origine delle Avanguardie artistiche del’900.
 
Per quindici anni lavora come conservatore e assistente alle Direzioni artistiche presso la Galleria di arte moderna e contemporanea di palazzo Forti a Verona e presso la Fondazione Thyssen-Bornemisza di Lugano, occupandosi di didattica museale, di ricerca scientifica e della realizzazione di grandi mostre. Tale attività le consente di collaborare con Enti ed Istituzioni pubbliche quanto private internazionali ma soprattutto di poter a lungo studiare direttamente sugli originali dei grandi maestri.
 
Pubblica come autore e saggista per case editrici italiane e straniere (Mondadori, Electa, Giunti, Elemond, Artefici,…).
 
Dall’a.a. 2000 svolge attività di docenza, sospendendo la parallela e lunga attività concertistica.
Curriculum
Note Docente

Le lezioni si terranno nel I° semestre tutti i MARTEDI' dalle ore 15.00 alle ore18.00 in aula 37 (Scuola di Scenografia)

 

L'ESAME prevede una parte scritta e una parte orale 

 

CREDITI  06

Allegati pubblici