Metodologia e teoria della storia dell'arte / PULEJO RAFFAELLA

Disciplina:

Metodologia e teoria della storia dell'arte

AA:

2019

E-mail:

raffaellapulejo@ababrera.it

Programma del corso:

 

 

 

METODOLOGIE E TEORIE DELLA STORIA DELL’ARTE

 

Prof.ssa Raffaella Pulejo

raffaellapulejo@ababrera.it

orario delle lezioni: lunedì h 12-15 aula 44

 

 

 

Programma : Dalla storia dell’arte alle visual cultures

 

Disciplina relativamente giovane, la prima cattedra universitaria venne istituita nel 1852 a Vienna, la storia dell’arte è oggi un ambito di studi in profonda trasformazione. Aderente  agli accadimenti dell’arte e della cultura,  e allo stesso tempo costitutivamente  “in ritardo”, la storia dell’arte  soprattutto in Italia manifesta una tenace resistenza a mettersi in relazione con le fibrillazioni del contemporaneità. Costruita non solo attraverso gli scritti teorici, ma attraverso le mostre, il mercato, le dinamiche sociali e psicologiche collettive, la storia dell’arte nel presente si iscrive all’interno delle culture visive. Obiettivo del corso è formare negli studenti la consapevolezza dei metodi e delle diverse prospettive critiche secondo cui l’arte viene raccontata, interpretata, codificata e insegnata. Il corso si concentra sull’analisi dei testi e della letteratura critica, quindi specialmente sulla scrittura dell’arte. 

 

Il corso nel primo semestre si compone di due moduli

  1. La critica d’arte del Novecento. La scuola di Vienna. Formalismo. Iconologia. Storia sociale dell’arte. Semiotica e strutturalismo.
  2. Il pensiero critico in età post moderna. Dalla storia dell’arte alle visual cultures. 

 Nel secondo semestre verrà dato spazio agli incontri seminariali con le presentazioni preparate dagli studenti su temi che verranno fissati alla fine del primo semestre. 

 

Bibliografia:

La bibliografia di seguito è indicativa e verrà precisata nel corso delle lezioni

  1. La critica d’arte del Novecento 

La scuola di Vienna. Formalismo. Iconologia. Storia sociale dell’arte. Semiotica e strutturalismo.

Bibliografia. 

  • Gianni Carlo Sciolla, La critica d'arte del Novecento,  UTET, Torino, ultima edizione  (i capp. I-II-III-IV-VII-VIII- IX)
  • E. Kriss e O. Kurz, La leggenda dell’artista, (1934) Bollati Boringhieri, Torino.
  • H. Foster, La psicoanalisi nel modernismo e come metodo, in H. Foster, R. Krauss et al, Arte dal Novecento, Zanichelli, Bologna (Fotocopie)
  • Yve-Alain Bois, Formalismo e strutturalismo, in H. Foster, R. Krauss et al, Arte dal Novecento, Zanichelli, Bologna (Fotocopie)
  • Dispense

 

B) Il pensiero critico in età post moderna. Dalla storia dell’arte alle visual cultures. 

Bibliografia

  • M. Hatt, C. Klonk, Art History. A critical introduction to its methods, Manchester University, 2006, pp.145-173  e  pp.223-239 [FOTOCOPIE]
  • J. F. Lyotard, La condizione postmoderna, 1979
  • G. Didi-Huberman, Storia dell’arte e anacronismo delle immagini, (2000) Bollati Boringhieri, Torino 2007 
  • W.J.T. Mitchell, Pictorial turn. Saggi di cultura visuale, (1992-2007), Raffaello Cortina, Milano
  • G. Agamben, Che cosa è il contemporaneo?, nottetempo ed, Milano 2008

 

 

Caratteristiche del corso:

Teorico : consiste nella frequenza obbligatoria dell’80% delle lezioni e nello studio a casa della bibliografia e del workshop proposto

Obbiettivi dl corso:

Acquisire familiarità con la letteratura artistica contemporanea, riconoscere la prospettiva critica degli autori trattati, conoscere il portato storico della terminologia crtitca in relazione agli svolgimenti dell'arte contemporanea, riconoscere il processo di trasformazione in atto della storia dell'arte tradizionale e l'ambito di interesse e di studio delle cosiddette "visual ciultures"

Orario e aula:
Precondizioni di accesso:

Teorico (consiste nella frequenza delle lezioni, nella partecipazione ad attività seminariali  e nello studio a casa della bibliografia)

 

Tipologia si Esame finale:

Colloquio orale sulla bibliografia svolta

Verifiche durante il corso:

Non sono previste verifiche scritte, ma partecipazione attiva all’attività seminariale come parte integrante del corso

Crediti formativi
 
Curriculum professionale:

Raffaella Pulejo insegna all’Accademia di Belle Arti di Brera dal 1990 e dal 2009 al 2016 ha diretto  la Scuola di Didattica dell’arte. Attualmente è coordinatrice del biennio di Visaul cultures e Pratiche curatoriali ed è responsabile dell'orientamento dell' Accademia

Si occupa di storia dell’arte del Seicento e di Storia e teoria dell’arte moderna e contemporanea, con particolare riferimento alla storia delle accademie.

Ha condotto ricerche come borsista a Parigi presso l’Ecole des Beaux-Arts e negli Stati Uniti (University of Delaware) dove ha studiato e insegnato dal 1988 al 1991.

Ha pubblicato saggi in lavori collettivi con diverse case editrici (Tempi Moderni- Napoli, Fabbri, Electa, Mondadori, Scheiwiller, Cortina, Silvana Ed., Johan&Levi) e per riviste e quotidiani (Meta, Arte & Cronaca, Domus, Letrahora, La Gazzetta del Mezzogiorno, Academy).

DAl 2008 al 2013 è’ stata membro del CNAM (Consiglio Nazionale per la formazione Artistica e Musicale) presso il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.

Come critico d’arte collabora con alcune gallerie private, in particolare nella promozione di giovani artisti.

Curriculum
Note Docente

RICEVIMENTO STUDENTI 1° e 2° SEMESTRE (BIBLIOTECA) 

mercoledì 14-16 

I ricevimenti sono sospesi nel mese di febbraio fino all'injzio del 2° semestre. Ai ricevimenti si può venire senza appuntamento. I tesisti, una volta stabilito il tema di ricerca, devono invece prendere appuntamento scrivendo a raffaellapulejo@ababrera.it . Si prega tutti coloro che necessitano di firme per frontespizio tesi, o piano di studio, o qualunque altro documento amministrativo, di rivolgersi alla docente nelle ore di ricevimento e nei giornoi di rientro indicati. 

RIENTRI 1° e 2° SEMESTRE (BIBLIOTECA)

26 OTT. 9-15

19 NOV. 9-15

18 DIC. 9-15

28 GEN. 9-15

25 FEB. 9-15

24 MAR. 9-15

7 APR. 9-15

28 APR. 9-15

20 MAG 9-15    aula 44 nelle ore libere e Biblioteca nelle ore in cui è occupata

27 MAG. 9-15 aula 44 nelle ore libere e Biblioteca nelle ore in cui è occupata

3 GIU.  9-15 aula 44 nelle ore libere e Biblioteca nelle ore in cui è occupata

10 GIU.  9-15 aula 44 nelle ore libere e Biblioteca nelle ore in cui è occupata