Storia della decorazione / TASSINARI VALERIA

Disciplina:

Storia della decorazione

AA:

2019

E-mail:

valeriatassinari@ababrera.it

Programma del corso:

 

Prof.ssa Valeria Tassinari 

CORSO DI STORIA DELLA DECORAZIONE

Programma Anno Accademico  2018-19 

I. CONCETTI CHIAVE E METODOLOGIE DI LETTURA  (lezioni metodologiche) 

Le prime tre lezioni del corso intendono fornire la base di approccio teorico allo studio della decorazione come disciplina trasversale alle arti visive. In ogni incontro sarà affrontato un aspetto specifico attraverso il dialogo e l'analisi di opere d'arte scelte dalla docente e dagli studenti. Si porranno inoltre le basi del lessico tecnico e della metodologia di studio dei progetti artistici. 

1) Cos’è la decor-azione (ipotesi per una definizione dell’ambito specifico della decorazione)

Non solo ornamento

L’opera decor - attiva: l'arte e il contesto 

Comprendere l'identità di un luogo ( definizione del concetto di luogo e di intervento site-specific / in situ ) 

2) Spazio e tempo  

Temporalità dell’opera: i concetti di effimero, temporaneo, permanente (esempi) 

Azioni specifiche sullo/nello spazio: costruire lo spazio/ decostruire lo spazio (esempi) 

3) Come si legge e interpreta un intervento artistico

Prima dell'opera: capire il progetto

I livelli di lettura dell'opera d'arte

Esercizi di lettura d'opera (laboratorio presso Pinacoteca di Brera) 

II. TEMI, LUOGHI E CONTESTI

In queste lezioni tematiche saranno affrontati alcuni concetti chiave per favorire la comprensione della relazione tra opera e spazio. Lavorando su coppie di opposti saranno analizzate opere scelte liberamente nell'arco cronologico della storia dell'arte dalle origini a oggi. 

4) Il pieno/ il vuoto

Gli spazi dell'arte tra tradizione e sperimentazioni: oggetti, pareti, ambienti e spazi architettonici 

Percorso cronologico attraverso opere d'arte legate alla tradizione parietale, plastica e installativa (dalle origini al contemporaneo)

Superficie, volume, estensione

5) Spazio dell'opera/spazio espositivo 

La mostra

L'allestimento

L'installazione

6) Oggetto/Concetto

Materialiltà e dematerializzazione dell'opera d'arte

Le tecniche dell'opera "oggetto" tra creazione uso e riuso 

L'opera immateriale e lo spazio ( azioni, performances, new media)

7) Interno/Esterno

Spazio privato e spazio pubblico/ arte privata e arte pubblica

Dal monumento alla street art: l'interazione con lo spazio urbano

8) Giardino/ Paesaggio

Differenza tra i diversi contesti ambientali open air. L'interazione arte e natura (esempi nella storia e nel contemporaneo)

Dal disegno del giardino al parco d'artista

Land Art e Earth Art

III . LINGUAGGI e PERCEZIONE 

9)  Bianco/Nero/Colore  

Storia sociale, tecniche e pratiche visuali  

Colore e spazio

10) Luce/ Ombra 

IV DAVANTI/DENTRO L'OPERA (lezioni laboratoriali) 

11) Arte pubblica nello spazio urbano

    Osservazione e analisi fotografica di opere pubbliche a Milano (esercitazione) 

12 ) Lo spazio allestito     

 

      Itinerario nelle mostre Guzzini Light Design, installazioni di Hibrahim Mahama a Porta Venezia e Tomàs Saraceno al Planetario di Milano in occasione di Fuori Salone 2019 

Mostra Remains di Sheela Gowdan – Hangar Bicocca 

       Visita Fondazione Prada

 

Bibliografia:

In assenza di un testo specifico, la bibliografia essenziale qui fornita costituisce un riferimento generale per la preparazione inerente le opere e gli autori da approfondire per l’esame.

La frequenza delle lezioni consentirà di prendere appunti e di richiedere le presentazioni e le immagini utilizzate dall'insegnante. 

Per la conoscenza delle opere proposte nel corso delle lezioni ( le cui immagini vengono fornite dalla docente in formato digitale insieme ad un abstract di sintesi della lezione) la preparazione deve sempre essere supportata da un buon manuale di storia dell'arte e da testi monografici aggiornati, o dalla consultazione di siti internet ufficiali dei singoli autori o complessi monumentali.

Manuali consigliati (a scelta dello studente) 

- Cricco-Di Teodoro, Itinerario nell’arte, ed. maior, Zanichelli voll. 1,2,3

- AA.VV., I luoghi dell’arte, Electa-Bruno Mondatori voll. 1,2,3

- G. Dorfles, Arti Visive. Atlas, 2005 voll. 1,2,3

- O. Calabrese, Storia dell’Arte storia delle idee, Le Monnier, 2007, voll. 1,2,3

- G. Nifosì, L'Arte allo specchio, Laterza, 2018, voll. 1,2,3

Per le lezioni tematiche verranno fornite indicazioni specifiche insieme al materiale iconografico presentato durante le lezioni.

Per la preparazione di questa parte è richiesta la lettura di almeno due saggi scelti tra seguenti: 

P. Barocchi, Storia moderna dell'arte in Italia. dal Novecento ai dibattiti sulla figura e sul monumentale, vol. III, Einaudi, 1990

B. O'Doherty,  Inside the white cube. L'ideologia dello spazio espositivo, Johan & Levi, 2012

E. Crispolti, A. Mazzanti, L'oggetto nell'arte contemporanea. Uso e riuso, Liguori, 2011

E.Gombrich, Il senso dell'ordine. Studi sulla psicologia dell'arte decorativa, Phaidon, 2010

E.Gombrich, Ombre. La rappresentazione dell'ombra portata nell'arte occidentale, Einaudi, 2017

V.I.Stoichita, Breve storia dell'ombra. Dalle origini alla Pop Art, Il Saggiatore, 1997

C.Tosco, Storia dei Giardini. Dalla Bibbia al giardino all'italiana, Il Mulino, 2018

C.Birozzi, M. Pugliese, L'Arte pubblica nello spazio urbano, Bruno Mondadori, 2007

R.Falcinelli, Cromorama, Einaudi, 2017

P. Ball, Colore, una biografia, Bur, 2004

M.Pastoreau, Nero.Storia di un colore, Ponte alle Grazie, 2016

J. Kastner, Land Art e enviromental art, Phaidon, 2013

Per la parte di approfondimento a scelta dello studente, i riferimenti bibliografici specifici dovranno essere proposti dallo studente stesso e concordati singolarmente per ogni percorso d’esame, in relazione alla coerenza con il progetto didattico.

 

Caratteristiche del corso:

Il corso si articola in una serie di lezioni teoriche tematiche, basate sull’analisi di diverse opere scelte in un arco cronologico e geografico della storia dell’arte estremamente ampio.

Alle lezioni in aula, sempre supportate dalla proiezione di immagini o filmati, si alternano alcune lezioni in esterno, finalizzate a conoscere ed analizzare dal vivo alcune delle opere e degli interventi artistici più significativi presenti nella città di Milano o in altri luoghi, per meglio percepirne al relazione con il contesto in cui si trovano.

Il taglio analitico e critico consente di alternare la metodologia della lezione frontale con il dialogo e gli esercizi di osservazione diretta.   

Obbiettivi dl corso:

Il corso intende fornire una definizione strettamente attuale del termine “decorazione” attraverso l’analisi critica del concetto di azione decorativa, ovvero di intervento attivo dell’opera nel contesto in cui essa è ambientata.

L’articolazione prevalentemente tematica e monografica delle lezioni si propone di indagare l’identità, le potenzialità applicative e la vocazione specifica dell’idea di decorazione, così come essa è stata storicamente interpretata nella ricerca artistica dalle origini ad oggi.

Mai intesa come semplice “ornamento” , ma piuttosto come intervento che agisce sui luoghi per rideterminarne o potenziarne forma espressiva e funzione, nel suo sviluppo storico la decorazione dimostra infatti la sua specifica capacità di intervenire sull’ identità stessa dello spazio in cui l’artista si trova ad operare, costruendo una stretta relazione con i diversi contesti (architettonici, urbani, ambientali, virtuali, socio-culturali, comunicativi, simbolici, funzionali, di committenza e di fruizione).

Attraverso la lettura critica di numerose opere emblematiche si intende dunque portare lo studente a riflettere sulla peculiarità della decorazione come intervento progettuale e materiale negli spazi, sulla sua trasversalità rispetto alle diverse tecniche e materie dell’arte e sulla sua centralità nella storia della cultura artistica di ogni tempo, nella consapevolezza dell’importanza che questo ambito progettuale assume ancora nella produzione artistica contemporanea. 

Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:

L’esame di fine corso si articola in due parti:

- nella prima fase dell’esame lo studente esporrà un proprio percorso di approfondimento tematico, prendendo spunto dai temi e dagli autori proposti nelle lezioni, ma integrando la propria analisi con immagini e selezioni di opere e letture frutto di una ricerca autonoma e quanto più possibile personale; per questo lavoro sarà indispensabile predisporre una presentazione in formato digitale e concordare preventivamente con la docente i testi e la scaletta degli argomenti

- nella seconda fase lo studente dovrà dimostrare di orientarsi rispetto al programma generale, rispondendo a domande inerenti i concetti chiave e le questioni critiche, e dovrà essere in grado di riconoscere le opere analizzate nel corso delle lezioni,  collocandole nel tempo e nello spazio e individuandone le caratteristiche estetiche e comunicative salienti. 

Verifiche durante il corso:

Non sono previste verifiche per l’acquisizione di valutazioni intermedie, ma la docente propone momenti di dialogo e riflessione per verificare la comprensione e l’efficacia del processo formativo

 

Crediti formativi
6
 
Curriculum professionale:

MATERIA INSEGNATA:

 

Storia della decorazione

 

CONTATTO:                                    

valeriatassinari@ababrera.it

 

CURRICULUM PROFESSIONALE:

Valeria Tassinari è storica dell’arte, docente, curatrice e critica d’arte contemporanea. Ha curato manifestazioni, mostre ed edizioni d’arte e ha collaborato con numerose testate specializzate. Attualmente collabora con Il Giornale dell'Arte. In ambito museale ha organizzato iniziative in diverse istituzioni italiane e internazionali e, dal 2012, ha una collaborazione curatoriale con il Museo MAGI’900. Docente di storia dell’arte, dal 2006 è docente a contratto di Storia della Decorazione presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Sul piano critico e nella didattica si dedica in particolare alla relazione tra opera d’arte e contesto ambientale. Promuove progetti di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio, con particolare attenzione al rapporto tra arti visive e ambiente storico, socio-culturale e naturale. Ha pubblicato saggi, monografie, cataloghi di mostre e guide storico-artistiche, sia su tematiche ed autori dell’età contemporanea sia su argomenti storici e museografici.  

 

Curriculum
Note Docente

Questo corso è pensato per gli studenti del corso di Decorazione di primo e secondo livello, ma costituisce un approfondimento adatto a tutti gli indirizzi di studio dell'Accademia 

Per seguire questo corso in maniera adeguata a sostenere l'esame finale sono necessarie alcune condizioni:

- frequenza continuativa e puntuale delle lezioni ( obbligatoria) 

- conoscenza e comprensione della lingua italiana ( livello intermedio per studenti stranieri)

- conoscenza generale della storia dell'arte (almeno a livello liceale) 

- disponibilità a relazionarsi con la docente per approfondire, acquisire materiali e instaurare un dialogo didattico continuativo nel semestre 

Allegati pubblici