Estetica del sacro / PAGAZZI GIOVANNI CESARE

Disciplina:

Estetica del sacro

AA:

2019

E-mail:

giovannicesarepagazzi@ababrera.it

Programma del corso:

Il corso parte precisando l'idea di “estetica”, intesa come teoria della sensazione, comprendente l'intreccio di sensi, sentimenti, sensibilità. Estetica del sacro, significa comprendere come il sacro viene ai sensi, in che modo ne è possibile la percezione. Per “Sacro” s'intende l'esperienza di ciò che è separato, altro, differenziato rispetto a colui che lo percepisce. Ciò vale innanzitutto per il divino; ma le dinamiche di tale esperienza si attuano anche nelle fenomeni più quotidiani della vita: la nascita, il corpo, il bisogno, i sensi, la malattia, la morte, il luogo, il tempo, il movimento, il gesto, le cose. In tutti questi ambiti il corso tenta di mostrare come il sacro (divino compreso) viene ai sensi, diventa sensoriale, sensibile e tocca il sentimento.

 

La bibliografia è suggerita durante le lezioni

Bibliografia:
Caratteristiche del corso:
Obbiettivi dl corso:
Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:
Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
 
Curriculum professionale:
Curriculum
Note Docente
Allegati pubblici