Sound design / MORELLI ALBERTO

Disciplina:

Sound design

AA:

2019

E-mail:

albertomorelli@ababrera.it

Programma del corso:

Programma
La proposta formativa del corso di Sound Design segue una serie argomenti e tali
contenuti si intreccino tra loro continuamente.

Percezione ed estetica del suono: psicobiologia del suono; antropologia: il suono nei rituali e nei miti cosmogonici; etologia: il suono nel regno animale.
Cosa è il suono: fondamenti di acustica e psicoacustica.
Suono, rumore, musica nella storia della musica dal '900 a oggi.
Il suono nel cinema: il flusso sonoro dal cinema muto in poi.
Ecologia del suono: riflessioni a partire da Murray Schaffer.
Tecnologia del suono: la catena audio in differenti tipologie applicative.
Spazio, suono, architettura: l'architettura del suono e il suono nell'architettura, il suono puntualizzato e in movimento. Arte performativa inserita nell'ambiente.
Il museo partecipato: riflessioni sul museo contemporaneo basato sulla partecipazione attiva del pubblico; il suono nel progetto museale.
Suono e Interazione: l'interattività, induzione e reazione; sistemi interattivi come prolungamento del sistema nervoso: riflessioni a partire dall'insegnamento di Marshall McLuhan.
Suono e Ambienti Sensibili: funzionamento logico e casi studio di installazioni interattive.
PRO TOOLS: accenni e pratica su uno dei più utilizzati programmi di editing Audio

Sono contemplati momenti di pratica laboratoriale lungo il percorso formativo

Bibliografia:

- McLUHAN Marshall,
Gli strumenti del comunicare,
Il Saggiatore 2006
Undici capitoli obbligatori:
capitolo 1) Il medium è il messaggio
capitolo 2) Media caldi e freddi
capitolo 4) L’amore degli aggeggi. Narciso come narcosi
capitolo 7) Sfida e crollo. La nemesi della creatività
capitolo 12) L’abbigliamento. L’estensione della nostra pelle
capitolo 16) La stampa. Come capirla
capitolo 18) La parola stampata. Architetto del nazionalismo
capitolo 29) Cinema. Il mondo in bobina
capitolo 30) Radio. Il tamburo tribale
capitolo 31) Televisione. Il gigante timido
capitolo 33) Automazione. Imparare un modo di vivere

- McLUHAN Marshall,
Nella tribù elettronica

Saggio inedito del 1963 e pubblicato nella traduzione italiana su La Repubblica del
21 gennaio 2016. Il saggio è scaricabile dal sito de La Repubblica o dal portale
Paulus2.0:
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2009/01/21/nellatribuelettronica.
html
http://letterepaoline.net/2009/01/22/un-inedito-di-mcluhan/

- SCHAFER Murray R.,
Il paesaggio sonoro,
LIM / Ricordi 1985

- MORELLI Alberto, SCARANI Stefano,
Sound Design, progettare il suono
, Pitagora Editrice 2010

Caratteristiche del corso:
Obbiettivi dl corso:

IL CORSO SI TIENE NEL PRIMO SEMESTRE

LE LEZIONI SI TENGONO NELLE GIORNATE DI LUNEDI' E GIOVEDI' (dalle 9.00 alle 15,00)

L'AULA DI SOUND DESIGN E' LA 222

 

Finalità ed obbiettivi del corso
Seppur nascendo in seno al contesto dell’industria cinematografica, il termine Sound Design si è sempre più declinato con modalità estremamente articolate: si può disegnare il suono in senso musicale, occuparsi di creazione di loghi o marchi sonori, considerare l'aspetto sonoro nella progettazione di un edificio o di un oggetto, progettare sistemi di amplificazione e diffusione del suono o sistemi interattivi che funzionano reagendo al suono; si può utilizzare il suono come media comunicativo o considerarlo semplicemente come elemento presente nella vita quotidiana. La vastità del termine ci obbliga a formulare una programmazione del corso che permetta un excursus su molti e differenti aspetti che formino le basi per chi voglia professionalmente e creativamente misurarsi con il suono.

Metodo                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 Gli incontri prevedono sia lezioni frontali che momenti laboratoriali. Inoltre gli studenti svilupperanno dei progetti/concept a partire da temi e spunti suggeriti durante le lezioni. I contenuti di questi concept dovranno necessariamente presentare dei collegamenti di carattere teorico sia con gli argomenti toccati durante le lezioni frontali sia con le teorie e i paradigmi contenuti nei testi da portare all’esame (vedi bibliografia). Sono previsti dei momenti di revisione che fungeranno come prove in itinere. Queste prove in itinere rientrano nella valutazione finale.

Modalità d’esame
L’esame è orale ed è l’ultimo step di un percorso formativo e di valutazione che include prove in itinere svolte durante il corso. Consiglio vivamente di organizzarsi per gruppi di 3 o 4 studenti che lavorino sullo stesso concept/progetto.
Il concept potrà essere presentato in qualsiasi formato (cartaceo, slide, audiovisivo, installazione audio, ecc) e dovrà inoltre contenere dei punti di contatto con i paradigmi e le teorie presenti nei testi d’esame. Ovviamente il gruppo si organizzerà autonomamente per la presentazione del concept/progetto in sede di esame.

Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:
Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
 
Curriculum professionale:

Composer and multi-instrumentalist, he attended academic lessons with A. Corghi e A. Paccagnini, studied folk music of the Mediterranean area and has a Master in Philosophy. From 1987 he started collaborating with Studio Azzurro as composer and sound designer. He gave birth to the multiethnic project Dissoi Logoi in 1988, realising several music album projects and also soundtracks for documentaries and movies. In 1990 he founded, along with Stefano Scarani, the Tangatamanu project, focusing on music production for the multimedia research. He teaches and leads workshops in universities and music schools, such as Accademia di Brera, Politecnico di Milano, C.I.S.A. di Locarno, I.E.D. , Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano and Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti di Milano. From 2014 he's a contributor of European Music Archaeology Proyect.

www.dissoilogoi.net

www.tangatamanu.com

www.studioazzurro.com

 

Curriculum
Note Docente
Allegati pubblici