Tecniche di animazione digitale / ZUELLI DIEGO

Disciplina:

Tecniche di animazione digitale

AA:

2019

E-mail:

diegozuelli@ababrera.it

Programma del corso:

Le tecniche dell’animazione sono utilizzate per creare a video l'illusione del movimento, dando direzione, forma e significato a una veloce successione temporale di immagini statiche. Il corso ha lo scopo di far acquisire allo studente una serie di conoscenze culturali di base, di capacità tecniche ed elementi di critica per la produzione a scopo artistico (che sia essa animazione “2D” o “3D”). Questo avverrà con visioni di numerosi filmati, cortometraggi, video d'arte installazioni e software interattivi dalla scena nazionale e soprattutto internazionale. Lezioni teoriche e pratiche che verteranno sulla conoscenza dell'intero processo creativo e produttivo dell'animazione contemporanea e su come utilizzare tecnicamente uno o più software specifici. Si proporranno esempi pratici, esercitazioni e sessioni di “critica” collettive dei video proiettati e delle produzioni in corso d'opera degli studenti del corso, per stimolare le capacità di analisi tecnica ed estetica. Esempi tratti dall'esperienza professionale diretta del docente nella produzione di video e video installazioni per l'arte, cortometraggi per il cinema e la televisione e di spot pubblicitari.

Esame di fine corso:
L'esame consisterà nella presentazione di un elaborato di animazione (anche sotto forma di video-installazione) oppure un lavoro artistico contenente animazione creato con qualunque software lo studente sia a proprio agio, animazione 2D, 3D, non ha importanza. Per ottenere un lavoro che soddisfi criteri minimi di qualità, il video sarà migliorato e riveduto più volte durante l'anno seguendo le indicazioni del docente e i suggerimenti della classe. Questo permette di sviluppare e far sperimentare la dialettica e i metodi tipici del processo produttivo dell'animazione professionale, fatta di revisioni e correzioni continue. Il tema del video sarà scelto da una rosa di tracce fornite dall'insegnante, con una attenzione all’indagine artistica e
personale, cercando di evitare in ogni modo le ricadute su tematiche commerciali o abusate. L'esito dell'esame dipenderà anche dalla preparazione tecnica e di lessico specifico da acquisire con la frequenza delle lezioni e con l'utilizzo dei software di animazione e dei relativi manuali, e dalla conoscenza delle dispense fornite dall'insegnante.


Requisiti essenziali per il corso: conoscenza base della storia dell’arte e dell’arte contemporanea, padronanza dell’uso base del computer, buona esperienza con versioni recenti di Adobe Photoshop e programmi di montaggio video (Premiere o FinalCut). Proponendosi il corso di sviluppare anche un lessico tecnico, il docente utilizzerà solo software in lingua inglese.

Videografia del corso (sempre provvisoria e in evoluzione):

Ed Atkins, Even Pricks (2013)
John Gerrard – Western Flag (2017)
Mark Leckey - Made in 'Eaven (2004)
Agnieszka Polska - Medical Gymnastic (2009)
Susan Schuppli - Nature Represents Itself (excerpt) (2018)
Pierre Huyge, Anlee - One Million Kingdoms (2001)
Mathias Poledna, Imitation of Life (2013)
Helen Marten, Orchids, Hemispherical Bottom (2013)
Phil Mulloy - Cowboys - The Conformist (1991)
Oliver Laric, Versions (2009)
AES+F, Last Riot (2005-2007)
Phil Mulloy, Cowboys, The Conformist (1991)
IC-98 - A view from the other side (2011)
Ian Cheng, This papaya tastes perfect (2011)
Michal Rovner, Current Toledo, Frequency
Tamas Waliczky - Marionettes (2007)
Hans Op De Beek
Kensuke Koike
Julian Opie
Sam Taylor Wood
Adam Butcher, Bradley Manning had secrets (2009)
Masaharu Sato, Avatar (2009)
Michael Gondry, Star Guitar (Chemical Brothers) (2001)
Pablo Valbuena, varie videoinstallazioni
Boris Labbè
Shynola, Pyramid song (Radiohead) (2001)
Tang Mahong, Sunday (2006)
Glenn Marshall, Temples (2016)
Yoshi Sodeoka, Animated GIFs
Norman McLaren

Programma indicativo delle lezioni:
Le basi teoriche dell'animazione:
- Cenni sulle origini dell'animazione “analogica”, le tecniche più utilizzate, i migliori esempi.
- La comparsa dell'informatica nel mondo dell'animazione.
- La transizione de facto all'animazione cosiddetta “digitale”.
- Comparazioni, similitudini e contrasti fra i vecchi metodi e le tecniche attuali.
- La componente fisiologica dell'animazione e l’illusione del movimento: la short-range apparent motion.
- Il tempo e la sua scansione discreta o analogica.

- L'importanza del suono nell'animazione.
-  Produrre e veicolare per il giusto mezzo. TV, cinema, web, installazione, interattività, videogiochi, realtà
virtuale? Differenze nell'approccio produttivo e creativo.
- Le fasi tecniche di preparazione dell'animazione: - La pre-produzione. L'idea, il soggetto, la sceneggiatura e la storyboard, La scelta della tecnica, la creazione di filmati off-line e pre-visualization.
- La produzione vera e propria: la creazione dei personaggi, i character sheet. L'animazione, i keyframe, la sincronizzazione con il parlato, la gestione di scene a livelli multipli.
- La post-produzione: il concetto di compositing. Il montaggio, la colonna sonora, gli effetti sonori. La preparazione del filmato “on-line”, il prodotto da consegnare.
-  Cenni sui formati migliori per la diffusione internet e offline.

Filmati da mostrare durante le lezioni:
filmati di pre-visualization e di produzione completa, eventuali interviste ad artisti e documentazioni di mostre/installazioni, filmati, cortometraggi, video d'arte installazioni e software interattivi .

Il corso, pur offrendo conoscenze valide per qualsiasi tipo di animazione e software, 2D e 3D, avrà come punto di partenza le basi del software Adobe After Effects, che permette di creare animazione con una larga varietà di tecniche e permette un arricchimento e una sofisticazione della resa visiva del materiale d'origine che costituirà un importante bagaglio culturale e tecnico per lo studente.

Bibliografia:
– Michel Chion. L'audiovisione. Suono e immagine nel cinema, 2001, Ed. Landau.
– Buchan Suzanne (ed). Pervasive Animation, July 2013, An AFI Film Reader, Routledge.

– Dispense fornite dall'insegnante:
- I princìpi dell'animazione.
- Le risoluzioni dell'immagine video.
- I contenitori video e i codec.

- altre dispense da concordare con gli studenti, su eventuali argomenti di largo interesse.

– tutorial gratuiti on-line da:

Il sito Adobe
http://helpx.adobe.com/it/after-effects/topics-cs6.html
http://tv.adobe.com/show/learn-after-effects-cs6/

il sito Videocopilot
http://www.videocopilot.net/basic/ (di base)
http://www.videocopilot.net/tutorials/playlist/motion_design/advanced_spin_fx/ (più complessi)

Libri facoltativi per l'approfondimento sull'animazione di stampo classico (in inglese. di solito reperibili su amazon.co.uk):
- Richard Williams, The Animator's Survival Kit, 2012, Ed. Faber & Faber
- Harold Whitaker, John Halas. Timing for Animation, 2006, Ed. Focal Press.

tutte le informazioni aggiornate qui: www.diegozuelli.it/brera

Bibliografia:
Caratteristiche del corso:
Obbiettivi dl corso:
Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:
Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
 
Curriculum professionale:

materiali per gli studenti: www.diegozuelli.it/brera

Attivo come videoartista sin dal 2002, utilizzando varie tecniche digitali per la produzione di opere video e videoinstallazioni. Dal 2003 si occupa di computer grafica 3d e animazione digitale per la pubblicità televisiva e nella direzione e realizzazione di cortometraggi e videoclip musicali.
Docente di “Tecniche dell’animazione digitale” all’Accademia di Belle Arti di Bologna nel 2009 e dal 2011 al 2018 all’Accademia di Belle Arti di Brera.

Dal 2003 al 2018:
Produzione di spot pubblicitari e video per la TV nazionale per marchi come: Ferrari, Peugeot, Iveco, Rana, Bayer, De Longhi, Clementoni, Cremonini, Polaretti, Unieuro, Consorzio Parmigiano Reggiano, New Holland (gruppo Fiat -FCA), Rana, Ferretti Group, Loacker, Expert, nelle vesti di Coordinatore dell’animazione, Modellatore e Animatore 3D, 2D e addetto alla post-produzione. Occasionalmente montaggi video, applicativi interattivi e grafica animata per conto del MiBAC, nella creazione di guide multimediali per i siti archeologici di Paestum, Su Nuraxi e Villa Adriana.

mostre personali (selezione)
2016    non essere sicuri non è vero, LocaleDue, Bologna.
2015    The simple combinations, Contemporary Locus, Bergamo, sito web.
2013    Il complesso dei pianeti, Interno4, Bologna
2012    A retrospective, Beijing. China. Zajia Lab project space
2010    non c’è suspance, né morale, né causa ed effetti, Betta Frigieri, Modena
2009    diversa proiezione, Bologna, Galleria Studio G7
2007    prospettive Temporali, Sassuolo (Mo), Betta Frigieri
2005    Esposizioni Ultrarapide, Milano, Artopia

mostre collettive (selezione)
2018 Biennale del Disegno - Castel Sismondo, Rimini
2017 Bologna dopo Morandi, 1947 - 2015. Palazzo Fava, Bologna
         my way, a modo mio – Mambo, Bologna
         Iteration and blending - 4th Edition of Beijing Film Academy, Pechino, Cina.
2016 Effimera - Relazioni Disarmoniche. Mata, Modena.
2015 Nuove acquisizioni della Galleria Civica di Modena, Galleria Civica, Modena,
2014 Fellini all’opera. Teatro Galli, Rimini.
2013 Archetipi della videoarte: trentasei artisti italiani contemporanei. Vicenza, Basilica Palladiana.
          First Shenzhen Independent Animation Biennale. Nanshan District, Shenzhen
2013 The Garden of forking paths - Exploring Independent Animation. OCAT, Shanghai
2012 Open Sky. Changjianghui Contemporary Art Museum, Chongqing, China.
         Antonello Ghezzi / Bianco-Valente / Diego Zuelli - Casabianca, Bologna.
2011 Sulla Fotografia. Rocca Malatestiana, Fano
         Playing with Borders. Space A, for alternative art practice, Kathmandu
2010 City Limits - Close your eyes and dream. Tongji University, Shanghai
         DRAFT. Performing Videoart and Music. Bologna, palazzo re Enzo
2008 Drawings in action, Prato, Museo Pecci
2006 Confini. Lo spazio del corpo, il corpo dello spazio, Ferrara, PAC
2005 Mulhouse 005 - la creation contemporaine issue des ècoles d’art, Mulhouse
2005 Ouverture, New York, Ex Eggs - Enviroments.Art.Space
         Empowerment. Cantiere Italia, Genova
         Chance, Napoli, Galleria T293
         Space is the place 03, Bologna, TPO
2003 Ad’A. Area d’Azione, Imola, Rocca Sforzesca
         11a Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo,  Parc Ilion, Atene
         PLAY, Careof - Fabbrica del vapore. Milano

lecture e attività di docenza

2011-18 Accademia Belle Arti di Brera, corso di “Tecniche dell’animazione digitale”
2012      Lecture al White Box Museum, 798 Art District, Beijing.
2012      Accademia di Bologna, lecture nel corso di Anatomia dell’immagine, prof.ssa Giovanna Caimmi
              Accademia di Bologna, lecture nel corso di Tecniche e tecnologie delle arti visive, prof. Lelio Aiello
2011      Accademia di Bologna, lecture nel corso di Pittura, prof. Massimo Pulini
              Accademia di Bergamo, lecture nel corso di Applicazioni digitali per le arti visive, prof. Sanchez
2009      Accademia Belle Arti di Bologna, corso di “Tecniche dell’animazione digitale”
2008      Accademia di Brera, lecture nel corso di Estetica dei nuovi media, prof. Luca Panaro
             
screenings
2015    Artype : Archétypes de l’art vidéo Italien Contemporain, Cinémathèque Québécoise, Montréal, Canada.
2012    Videoart yearbook 2012 - Bologna.
            Isomerism - Screenage Art Phenomenon - Art Beijing Art Fair,
2011     All Around Videos - Franco Soffiantino Gallery, Torino, conferenza di Fabiola Naldi
2010     VideoArt Yearbook , ArteFiera 2010  Fair, Bologna
2009     VideoArtVerona, Verona, Fiera ArtVerona 09
2008     VideoArt Yearbook 2008 - Galleria Civica di Arte Contemporanea, Trento (Parallel Events to Manifesta)
2007     Videoart Yearbook 2007, Bologna, Trento
             CinemArte. Neverending Cinema - Bologna, Cinema Lumière
2006     Contrechamp 3 : Spécial animation, Nantes, “Le Cinématographe”
2004     Icebreakers, Bologna Festival TTV 2004 e Spazio Aperto, GAM
2003     PLAY, Milano, CareOf - Fabbrica del vapore
             Tent, Centrum Beeldende Kunst, Rotterdam
             ANIGMA, Levall Gallery, Novosibirsk, Russia
2002     The Rencontres Internationales, Parigi.

workshop, residenze e progetti speciali

2015    Les Sublimes, a cura della Fondazione Arthur Cravan e Cose Cosmiche
2012    Caochangdi, Beijing, Cina. A cura di Lab-Yit | The Italian Contemporary Art Platform in China
2007     Art waiting room, Padova, LAGO, a cura di Fondazione March e Marinella Paderni
             Workshop “Premio Campigna”. Santa Sofia, Visiting professors: Anne e Patrick Poirier
2006     Neverending Cinema/ Cinema Infinito, Trento, workshop di Zimmerfrei alla Galleria Civica
2005     Ouverture, New York, Ex Eggs - Enviroments.Art.Space;
 

Curriculum
Note Docente
Allegati pubblici