Scenotecnica / DEMELIO CHIARA

Disciplina:

Scenotecnica

AA:

2019

E-mail:

chiarademelio@ababrera.it

Programma del corso:

 

 

La scenotecnica, ovvero tecnica della scenografia, è l’appendice tecnica della scenografia e l’applicazione artistica e tecnica per la realizzazione scenografica; essa racchiude le arti della luministica, macchinistica, costumistica, attrezzistica, logistica, pittura e modellazione. Anche se in nessun caso è previsto che lo scenotecnico o lo scenografo si occupino di realizzazioni materiali, salvo particolari condizioni, è fondamentale che siano comunque in grado di progettarle e seguire i lavori di allestimento. Il loro intervento sulla realizzazione si concentra prevalentemente nell’ambito delle arti pittoriche e scultoree. 

Lo scenotecnico è il progettista della scenografia. Spesso confuso con il macchinista o l’artigiano realizzatore, che si occupa di scenotecnica, partendo dai bozzetti preliminari dello scenografo deve portare le tavole pittoriche a livello esecutivo traducendole in piante, sezioni, prospetti e alzati in scala idonea. 

Attraverso lo studio artistico, scientifico e tecnico di un bozzetto, da concordare con gli allievi, si analizzeranno le forme progettuali ed espressive che occorrono per risolvere i complessi compromessi tecnici necessari per la realizzazione in ambito scenografico. 

Il corso è comprensivo di lezioni frontali e attività di laboratorio.

 

 

 

Argomenti 

  1. Cenni storici dell’evoluzione dello spazio scenico, delle macchine teatrali, dell’illuminotecnica e dell’operato artistico degli architetti scenografi più rappresentativi della nostra storia.
  2. Studio e nomenclatura delle varie parti del palcoscenico, elementi di scena, movimenti meccanici, effetti speciali scenotecnici.
  3. La rappresentazione prospettica e il progetto scenografico.
  4. La restituzione prospettica: tecniche progettuali e grafiche di prospettiva accelerata. 

 

 Attività di laboratorio

  1. Scelta del tema progettuale
  2. Pratiche di disegno e progettazione scenografica 
  3. Progettazione e realizzazione di elementi scenografici 
  4. Costruzione  
  5. Elaborati finali

 

Modalità d’esame

Per accedere all’esame finale sono necessarie delle revisioni che verranno concordate nel corso dell’anno accademico; la valutazione di tali revisioni sarà parte integrante dell’esame finale. Per il superamento dell’esame del corso di Scenotecnica sono richiesti i seguenti elaborati:

.) esercitazioni pratiche

.) schizzi e bozzetti esecutivi dell’impianto scenografico

.) sviluppo degli elementi di scena in scala 1:25

.) plastico o modello di scena in scala 1:50

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bibliografia:

Bibliografia consigliata

 

.) Dispensa del docente

 

.) Titolo: ORIZZONTE DELLA SCENA NEI TEATRI. STORIA E METODI DEL PROGETTO SCENICO DAI TRATTATI DEL CINQUECENTO AD ADOLPHE APPIA.
   Autore: Giorgio Ricchelli
   Editore: Hoepli
   Data di Pubblicazione: 2008

.) Titolo: LAVORARE SUL SET
   Autore: B.Dalai
   Editore: Audino
   Data di Pubblicazione:2007

.) Titolo: TRATTATO DI SCENOTECNICA
   Autore: B.Mello
   Editore: Gorlich
   Data di Pubblicazione: 1973

.)Titolo: FONDAMENTI DI LUMINISTICA. TEORIA, TECNICA E APPARECCHI PER L’ILLUMINAZIONE ARTISTICA TEATRALE DELLO SPETTACOLO.
  Autore: C.Rea
  Editore: Hoepli
  Data di Pubblicazione: 2006

.)Titolo: FERRETTI –L’ARTE DELLA SCENOGRAFIA

   Editore: Electa –Accademia dell’immagine. 

   Data di pubblicazione : 2010

.)Titolo: I SEGRETI DELLO SPAZIO TEATRALE
   Autore: Josef Svoboda.
   Editore: Ubulibri
   Data di Pubblicazione: 1997

.)Titolo: L'ORIZZONTE DELLA SCENA NEI TEATRI
   Autore: Giorgio Ricchelli
   Editore: Hoepli
   Data di Pubblicazione: 2004

.)Titolo: MANUALE PRATICO DI SCENOTECNICA
   Autore: Gino Copelli
   Editore: Patron Editore

 

La bibliografia sarà consigliata nel corso dell'anno accademico anche in relazione al tema scelto dagli studenti.

Caratteristiche del corso:

T/L

Obbiettivi dl corso:
Orario e aula:
Precondizioni di accesso:

studenti del triennio, di tutte le scuole, con prerequisiti  di disegno geometrico

Tipologia si Esame finale:

Per accedere all’esame finale sono necessarie delle revisioni che verranno concordate nel corso dell’anno accademico; la valutazione di tali revisioni sarà parte integrante dell’esito dell’esame. Per il superamento dell’esame del corso di Scenotecnica sono richiesti i seguenti elaborati:

  1. .) esercitazioni pratiche;
  2. .) schizzi e bozzetti esecutivi dell’impianto scenotecnico;
  3. .) elaborazione degli elaborati tecnici esecutivi col metodo di restituzione, con pianta e sezione in scala 1:50;
  4. .) sviluppo di un  elemento di scena in scala 1:25;
  5. .) modellino di scena in scala 1:50 e studi fotografici dello stesso.
  6. .) ricerca storica sull’evoluzione dello spazio scenico e degli elementi scenici, e una breve relazione che attesti, anche con immagini, un’esperienza personale svolta in ambito progettuale o di allestimento.
Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
 
Curriculum professionale:

 

 

Curriculum
Note Docente
Allegati pubblici