Modellistica / DE LOCATELLI ALFREDO

Disciplina:

Modellistica

AA:

2019

E-mail:

alfredodelocatelli@ababrera.it

Programma del corso:

Il corso prevede alcune lezioni teoriche per analizzare e approfondire una serie di temi proposti a inizio corso. Lo studente dovrà scegliere una delle tematiche e intraprendere un percorso pratico che lo condurrà alla realizzazione di un elaborato. Tale percorso andrà documentato attraverso un diario. Creare un articolo, una documentazione o un’ironia che in qualche modo, diretto o indiretto, parli di Brera. Il formato di destinazione di questa ricerca deve essere un A5. La ricerca deve avere un minimo di 10 pagine e deve avere una parte scritta e una con immagini (disegni, grafiche, fotografie,...). Scegliete un tema curioso e intrigante per voi ma che lo sia anche per chi poi leggerà il libretto. Potete, a seconda della vostra tematica, prendere come modello un giornale, una rivista o addirittura una semplice lettera, oppure seguire la ricetta consigliata in seguito. Altri dettagli verranno discussi singolarmente con ognuno di voi. Vi ricordo che l’ultima settimana di Novembre ci sono le verifiche. Allegato: 1- Ricetta in salsa design. LA RICETTA Ispirato dalle idee di Bruno Munari. Il modello progettuale qui presentato dovete personalizzarlo e dedicarci qualche neurone. A1)Usa qualsiasi emozione e realizza dei bozzetti, sfrutta la non conoscenza e la travis-azione. E MEDITA O SOGNA. Operazione da ripetere più volte. B2) Ricerca. In questa fase analizza le informazioni, guarda dei documentari, libri, video ecc. Nel mentre disegna, scrivi, crea immagini e continua a documentare. L’IMMAGINAZIONE NON è un blocco coerente i luoghi ti trasformano, disegnare in un altro ambiente fisico o mentale cambia il tuo procedere. B3)Seleziona la via da percorrere. Stai ancora disegnando? Bene. C4)Trova le parole chiave e le immagini salienti ottenute dalla ricerca. C5)Dopo che ti sei perso con il volo 815(LOST). Ritrova l’obiettivo. D6)Problematizza. D7) E poi vai a correre, vai a fare yoga, mettiti in contatto con il tuo corpo, dagli energia. Il sole fa miracoli, pochi minuti sono sufficienti. E8)E adesso dedicati ai limiti. Il principale è il target( il fruitore) F9)Associa + distilla. SELEZIONA. G10)Trova lo stile, la giusta rappresentazione. L’abito fa il monaco e qualche volta anche il monastero. Immagina che tutto è inserito in un armadio con tante ante, cassetti e segreti.MOLTE PAROLE (argomenti) POSSONO SCAMBIARSI DI POSTO o comparire più volte. Spesso si fallisce, e si fanno errori. Anche questo succede nella vita, tutti ne siamo attori. E come spesso sentirete dire le sconfitte servono a creare la via del successo. Ma forse basta essere migliori se per questo termine si intende capire le profondità del nostro essere. L’obiettivo di fondo è quello di indicare un percorso verso la creatività che è conoscenza.

Bibliografia:

Viene concordata in aula all’inizio del corso

Caratteristiche del corso:

Teorico-laboratoriale. Wunder Wood 2020 Il progetto che dovete realizzare è diviso in due settori, uno per Progettazione artistica per l’impresa e l’altro per Scultura, scenografia, decorazione e altri componenti della scuola. Progettazione artistica per l’impresa Realizzare un complemento arredo per interni ispirato alla Wunderkammer dove l’aspetto estetico si fonda con quello funzionale e la cui realizzazione richieda l’utilizzo del cnc a 5 assi. Caratteristiche del complemento: Materiali: Legno in tutte le sue varianti, dal massello al composto. • Forma: Sono consentite tutte le forme e/o i volumi geometrici. Dimensioni: L’oggetto deve essere contenuto in un parallelepipedo di dimensioni max: 200x100x80 cm (esclusi piedi, maniglie e accessori). Dimensioni min: 50x50x50 cm • Componibilità: L’oggetto può essere un modulo componibile a formare un oggetto più grande. E’ ammessa la presenza di ante. Per Scultura, scenografia, decorazione e altri componenti della scuola. Dovete realizzare una scultura o un istallazione sul tema WUNDERCAMER presentando un progetto con quote e un modellino in cartoncino. O un opera definitiva. SUGGERIMENTO SUI CONTENUTI Ai confini delle idee Mi piace iniziare, come spesso faceva anche Munari, con una ricetta, qualcosa di apparentemente semplice ma efficace, forse un poco meno razionale. Ricetta per un buon Wunder Wood • Trovare la situazione creativa che muova i significati del tema. Produrre in chi osserva la sorpresa, un coup de théâtre. Chi si avventura nel mondo della meraviglia apre lo sguardo, verso il sogno lucido. Scoprire un oggetto o dargli forma, anche se solo nella propria immaginazione, è creare un presente che nel futuro sarà ricordo, forse. l’opera è un gioco di prestigio che usa l’arte come sistema. Un esempio odierno potrebbe essere lo squalo di Damien Hirst che usa un oggetto preso dal museo naturale e lo porta nel museo d’arte. • • Trovare più elementi che contrastino sia per forma che contenuto. Usare lo sguardo laterale. Guardare il proprio progetto come fosse di un altro, profondamente altro da sé. • La soluzione è problema [pro-blè-ma] e gioco. Il pro indica l’andare verso il positivo, il blè è un leggero tono di blu e il ma è per forza di cose il dubbio che sia tutto sbagliato. Così facendo si apre la porta del possibile. Wunder Wood Wunder wood porta a chiedersi che cosa sia la wundercamer; per me è la messa in opera di un’attività del pensiero, e anche una tipologia di collezionismo che coinvolge una grande varietà di oggetti. • Wunder wood ricerca quella stessa meraviglia dell’oggetto ma si specializza nell’uso del legno. Altre letture sul tema e spunti di possibili ricerche: 1. Le collezioni private, le collezioni fuori dalla norma e i nuovi collezionisti nel mondo; 2. La scienza. Nella Wunderkamer solitamente si esprimeva attraverso sontuose oreficerie, macchine e alambicchi; 3. La Naturalia e tutto ciò che veniva scoperto della natura. I coralli, le noci di cocco, le pietre, i fossili e minerali di taglio. L’eccentrico e il bizzarro si definiscono con materiali rari e sconosciuti; 4. Lo sguardo strabico, ovvero gli oggetti realizzati da altre culture. Maschere, monili e attrezzi; 5. Il Magico e le sue code.

Obbiettivi dl corso:

Creare una progettazione basata su una narrazione inventata o data.

Orario e aula:
Precondizioni di accesso:

nessuna

Tipologia si Esame finale:

Presentazione scritto-grafica di un diario progettuale di tutto il lavoro svolto durante il corso.

Presentazione di un elaborato finito o modello in scala appropriata.

Presentazione in Power Point o video del lavoro.

Verifiche durante il corso:

Per poter sostenere l’esame finale è obbligatorio sostenere da 2 a 3 verifiche durante il semestre a seconda dei progetti.

Crediti formativi
 
Curriculum professionale:
Curriculum
Note Docente