Tecniche della scultura / MAZZONE MASSIMO

Disciplina:

Tecniche della scultura

AA:

2019

E-mail:

massimomazzone@ababrera.it

Programma del corso:

Il progetto didattico per il Biennio si fonda per la Cattedra di Tecniche della Scultura su un tema di studio specifico articolato tra la Cultura del Progetto e la Scultura Costruita.

 Dopo un’introduzione ai temi dello <SPAZIO>, secondo la prospettiva della <Scultura Costruita>, attraverso una visione panoramica delle opere dei suoi protagonisti, avremo 10 lezioni sulla <Cultura del Progetto> applicata alla didattica di alcune tra le maggiori <tecniche della scultura> in diversi ambiti, nell’ordine:

 

Tre lezioni sulla <Scultura Costruita>, cos’è, origini e sviluppi storici, riflessioni sulla relazione tra la <realizzazione tecnica dell’opera scultorea> in prospettiva economico-politica  rispetto al contesto attuale, ovvero analisi dei processi industriali e di automazione, la questione del modello, la globalizzazione, il mercato, il rapporto Pubblico/privato, etc.

 

Sette  lezioni su ambiti specialistici:

 

1 territorio geografico in prospettiva europea  (Narrativa Scalare Urbana, macroregioni, Piani Strategici, Grandi Opere, Grandi Eventi, etc.)

2 ambito urbano (città, rapporto centro/periferia, nuovi luoghi di aggregazione e di esposizione, etc.)

3 ambito centri storici europei (città storica), ivi incluso l’ambito archeologico (soprattutto italiano), l’ambito del Restauro del Contemporaneo e l’ambito naturale (parchi, giardini, etc.)

4 ambito teatrale/performativo

5 la questione del modello e del progetto

6 disegno, concetto, modellizzazione, concept evolution, modelli di rappresentazione

7 tecnologie della Scultura Costruita

 

Vi saranno approfondimenti e/o workshop monotematici su tecniche specifiche, lezioni sulla interdisciplinarità del lavoro sia didattico che professionale con una formazione su autoproduzione e autovalorizzazione del proprio lavoro. Gli  incontri di approfondimento saranno realizzati con:

Fedra, performer su aracne Biennale di Venezia 2008

Mu Mu Ren Guhein, artista, la figura femminile nella propaganda e nell'arte al tempo di Mao

Arianna Ferreri, performer, su opera  possession al Macro Asilo

Stefania Ballone, danzatrice della Scala, lavoro relazionale performativo

Franco Schirone, storico su morte di Pinelli, dipinto di Baj, e opera morte accidentale di un anarchico di Dario Fo

Domenico Mennillo-LunGrabbe e operazioni della Fondazione Morra

Ing. Andrea Imbrenda(Proges Engineering installazione di sculture, problemi e soluzioni, SE ARCH, Anish Kapoor, Slancio Venezia Aeroporto),

Annalisa Deligia, danzatrice su teatro danza classico indiano baratanatyam

 

Si tratta dunque di 15 lezioni frontali teoriche totali su 45 incontri in presenza obbligatoria, nel tempo diverso dalla lezione frontale si svolgeranno approfondimenti individuali e si porteranno avanti i lavori degli studenti del Corso. Sono previste due verifiche con valutazione una entro Dicembre e una a  Febbraio.

 

Come è tradizione, saranno fornite gratuitamente le dispense del corso all’inizio dell’anno accademico, in questo caso si possono scaricare i pdf dal sito complotsystem.org, sezione book.

i titoli sono ARTE ARCHITETTURA TERRITORIO e ATTUALITA DEL CORPO NELLA PERFORMANCE più Scultura lingua morta di Arturo Martini

inoltre, Pablo Echaurren Duchamp Politique, Sophia Vizovity, folding architecture, Gerges Didi-Huberman, la somiglianza per contatto, Franco Schirone, i Provos, i Beatniks e l'Anarchia, AAVV, Slancio.

per studenti cinesi, volumi in cinese, P. Kropoktin la conquista del pane, U. Eco, opera aperta, K. Marx Grundisse, M. Merleau Ponty, il primato della percezione, articoli vari su gentrification in Cina,

ANCHE PER IL BIENNIO di Terapeutica Artistica

 

Bibliografia:

Themroc, Claude Faraldo, FRANCIA, 1973

rassegna video PIGS

Ascona, Monte Verità, film sulla mostra le mammelle della verità di H. Szeeman

Dario Fò, morte accidentale di un anarchico

La società dello spettacolo, Guy Debord, Internazionale Situazionista, 1973

Touche pas a la femme blanche, Marco Ferreri, FRANCIA, ITALIA, 1974

La strategia della lumaca, Sergio Cabrera, COLOMBIA, 1993

En construcción, José Luis Guerin, ESPAÑA, 2001

apocalipopotesis, di Raymundo Amado Brasile, 1968

WEB www.materia.nl

iscrizione gratuita obbligatoria a materia.nl, si raccomanda anche di seguire:

metalocus.es

floresenelatico.es

arquitecturascolectivas.net

labiennale.org

Caratteristiche del corso:

laboratoriale 90%

Obbiettivi dl corso:

obiettivo, quello di fornire una preparazione specialistica agli studenti del Biennio Scultura sulla Scultura Costruita e le sue principali tecniche, dallo sviluppo di una Cultura del Progetto da applicare in vari ambiti, alla realizzazione di modelli convincenti ed efficienti che siano in grado di aprire percorsi professionali al giovane scultore.

Orario e aula:
Precondizioni di accesso:

obbligatorio per gli studenti di Scultura nel Biennio non richiede nessuna precondizione di accesso tuttavia si raccomanda una conoscenza base dell’italiano o almeno dell’inglese.

 

Tipologia si Esame finale:

sapere cosa sia la Scultura Costruita, aver acquisito una Cultura del Progetto che si dimostri applicabile almeno in uno degli ambiti proposti(per es. ambiente naturale, città storica, ambito archeologico, etc.), conoscenza approfondita dei testi del Corso, aver progettato e costruito almeno un modello di scultura secondo il programma.

 

Verifiche durante il corso:

Due Verifiche ufficiali e certificate sul Registro con relativa valutazione, una a Dicembre una a Febbraio.

 

Crediti formativi
 
Curriculum professionale:

MASSIMO MAZZONE (1967) artista e attivista svolge attività di ricerca sulle relazioni tra corpo, scultura e architettura, in particolare sulla “scultura costruita” scultura sociale, né scolpita né modellata.

 

Massimo Mazzone, (1967) artist and activist.

After graduating in Scultura (Nicola Carrino’s school) Accademia di Belle Arti, in 1989, and Master in “storia della progettazione architettonica, arte architettura e territorio, cultura del progetto in ambito archeologico” (with Francesco Cellini and Mario Manieri Elia, Architecture Faculty Roma Tre University), PHD Granada University,

showed in various exhibitions, winning national and international prizes and publishing several essays about body, sculpture politics and architecture.

 

He teaching Tecnica della Scultura in Milano, Accademia di Belle Arti di Brera. 

STUDI. Diploma Liceo Artistico Statale, di Roma Sezione Architettura. Diploma Quadriennale Accademia di Belle Arti in: Scultura, Scuola di Nicola Carrino, Tesi su Piero Manzoni, viaggio alla scoperta di Socle du Monde relatore: prof. Antonio D'Avossa(pubblicata). Post Lauream alla Facoltà d’Architettura Roma Tre in: Storia della Progettazione Architettonica, Arte Architettura Territorio, Cultura del Progetto in Ambito Archeologico con: Francesco Cellini e Mario Manieri Elia. Dottorato alla Facultad de Bellas Artes de Granada, D.pto Dibujo, con la tesi: Apuntes sobre cuerpo y espacio en las artes: Poder, Identidad, Territorio. Relatore: Asuncion Jodar Miñarro.

 

collabora dal 1999 con l’architetto Massimiliano Fuksas. Ha collaborato inoltre per altri progetti con lo studio Ricci e Spaini Roma, Angelo Torricelli Milano, Patxi Mangado Pamplona, EMBT Benedetta Tagliabue Barcelona.

 

ATTIVITÀ DI RICERCA. È nel comitato scientifico dell'Istituto Quasar di Roma, della rivista di Forma, della Università Pompeu fabra di Barcelona. Ha pubblicato numerosi testi su academia.edu, Artribune, ArtLife, Segno, Libertaria, ApArte, in Italia e Metalocus e Hipo-tesis di Madrid. Ha collaborato a progetti editoriali e seminariali con altri studiosi quali Emanuele Severino (Il dolore il rimedio, Stampa Alternativa 1994) Giorgio Muratore (Fertilia 1995), Juan Josè Lahuerta, Beltran Roca Martinez (La Escuela Moderna 2009) Alberto Abruzzese, (Grandi Opere Utet 2015). È stato incaricato dall'Accademia di Brera per la partnership nel Progetto Europeo Marie Curie denominato NACCA - New Approach for Conservation of Contemporary Art fino al dicembre 2015. Alcune Pubblicazioni. Autore di saggi sul Moderno come: Il colore nella scultura contemporanea; e, Angiolo Mazzoni, una residenza (con N. Braga, Stampa Alternativa, 1994); Fertilia, un’ipotesi di recupero del Moderno (Alghero, 1995); Anima e Corpo, (Argos,1995), Corpo, Scultura, Architettura (Roma, 1999); Arte Architettura Territorio, Volumi 1 e 2 (Stampa Alternativa 2008/2010), Il disegno nell'architettura italiana Moderna, in: Di segni d'architettura a cura di Giuseppe Arcidiacono, Catania, 2012. Arte Architettura Territorio, un punto di vista anarchico, in De Rerum Design, (ed. Prospettive, Roma 2012). L'estetica rivoluzionaria. Conversazione con Andrea Staid, in: AAVV, La pratica della libertà e i suoi limiti, a cura di Luciano Lanza, edizioni Mimesis/Libertaria, Milano 2015. La favoletta del grande evento nello stivale sfondato, in: AAVV, EXPLOIT, a cura di Giorgio de Finis, Fabio Benincasa e Andrea Facchi, edizioni Bordeaux, Milano 2015. Le fiere sono animali feroci? In: EXPO 1851 - 2015 Storie e immagini delle Grandi Esposizioni, edizioni UTET Grandi Opere, Direzione di Alberto Abruzzese, Curatela di Luca Massidda, Torino, 2015. Sobre Utopia. (con Elisa Franzoi), In: Imaginarios científicos conocimiento, narraciones y utopías, a cura di Paula Olmos y Federica Pezzoli, ediciones Clásicas, Madrid, 2015, dei maiali e dei somari, in PIGS, Milieu ed, Milano 2016, da dove veniamo chi siamo dove andiamo, in: Spazi d'eccezione, Milieu ed. Milano 2016, perle ai porci(con Paolo Martore) in: Rome nome plurale di città, edizioni Bordeaux  Roma 2016, Musei, rassegne internazionali, esposizioni universali al tempo della crisi, (con Paolo Martore) in: ApARTE rivista, anno IV, n. 7 fuoriposto ed. Venezia 2016, Icononoclastia e proliferazione delle immagini, in: convegno internazionale su Baudrillard e i media a 10 anni dalla scomparsa, IULM Milano 2017, Ridefinire il museo,(con Paolo Martore) in: MAAM, museo dell'altro e dell'altrove di metropoliz, città meticcia, edizioni Bordeaux, 2017, MAAM, in Reinventare i luoghi della cultura, Franco Angeli, Milano, 2017, Breve tour romano sul diritto alla città, in: AAVV, R/home, diritto all'abitare dovere capitale, a cura di Irene di Noto e Giorgio de Finis, edizioni Bordeaux, 2018. Portavoce del Collettivo Escuela Moderna ha collaborato alla programmazione del Museo Macro Asilo di Roma diretto da Giorgio de Finis, coordinando alcune conferenze e performances e mostre, tra le conferenze ricordiamo Bifo, Antonio Manuel, Juan José Lahuerta, Antoni Muntadas, Francesco Cellini, Francesco Proto, Sandro Scarrocchia, Pedro G Romero,  Manuel Borja, Andrea Fraser, Luiz Camillo Osorio, tra le performances Pro Memoria di Nicoletta Braga con BreRaum, Annalisa Deligia Baratanatyam, Arianna Ferreri, possession, Domenico Laterza, mastica e sputa, Nicoletta Braga, Cambiamento di Stato Macro Asilo Asilo di Kobane, tra le mostre Arte e Anarchia.

 

PREMI. Vincitore del Premio Nazionale Incontro giovani artisti, Falvaterra 1987. Vincitore, del Premio Nazionale Albacini di Scultura dell’Accademia di San Luca, 1994. Vincitore del Concorso Internazionale Dedem Automatica per la realizzazione di un mosaico nella metropolitana di Roma, stazione Numidio Quadrato, 1998. Vincitore del Concorso Internazionale per una scultura all'Aeroporto di Venezia Tessera, Marco Polo, scultura (con Giacomo Tringali) Venezia, 2012. Ha tenuto lezioni e conferenze in numerose Università Europee e Istituzioni culturali quali la Complutense, Alcala, Carlos III, a Madrid, UPV Bilbao, UdK Berlino, La Triennale di Milano, La Biennale di Venezia.

ALTRE ATTIVITÀ PROFESSIONALI. Amministratore Unico della: mazzone srl: pittori e scultori associati, impresa specializzata in lavorazioni e allestimenti con tecniche artistiche. Dal 2006, Iscritto nell'elenco artisti professionisti del Comune di Roma, per l'affidamento e realizzazione di opere d'arte per tutte le categorie. Ha seguito cantieri e allestimenti in Europa e Medio Oriente. ha disegnato e realizzato gli allestimenti in bronzo per il Museo Tuscolano, Frascati, ha disegnato e realizzato con com. plot S. Y. S. tem, le 12 colonne in corten per: Piazza project, Eindhoven, Nl (Arch. M. Fuksas). ARTIVISMO. Ha fondato e collaborato ai seguenti gruppi di ricerca: Ufficio delle Idee (dal 1992), com.plot S.Y.S.tem (dal 2000) e Escuela Moderna/Ateneo Libertario (dal 2008), ha coodiretto con Marco Maria Linzi, prima la Rassegna Transiti Confini/Contemporanei, poi due edizioni di ExPolis Festival internazionale delle Arti, Teatro della Contraddizione, Iulm, Brera, Triennale di Milano. Ha curato la Sezione Arti Visive dell'edizione 2012 della Museum Nacht Delft, Nl. Partecipa alla red española de arquitecturas colectivas http://arquitecturascolectivas.net/ Biennale di Venezia Architettura anno 2000, less aesthetics more ethics, direttore M. Fuksas, progetto 'Altra Tiberina' Padiglione Italia, città III millennio. Biennale di Venezia Architettura anno 2002, NEXT, direttore D. Sudijc, progetto 'Nuvola Rossa-Eur Floating Space' Padiglione Italia. Biennale di Venezia Architettura anno 2006, città architettura società, direttore R. Burdett, progetto 'Libertà Politica Territorio' Padiglione Venezuela direttore J.P.Posani e D. Urbina. Biennale di Venezia Architettura anno 2008, out there: architecture beyond building, direttore A. Betsky, progetto 'Arquetipos imaginarios y mitos', Padiglione Venezuela derettore J.P.Posani e D. Urbina. Biennale di Venezia Architettura  anno 2016, Biennale Sessions Escuela Moderna, progetto PIGS-Spazi d'eccezione. Biennale di Venezia Arte, anno 2017, Biennale Sessions Escuela Moderna, progetto Baudrillard e nel 2018 artista invitato Pad. Spagna progetto Becoming, 16. Biennale di Venezia Architettura, Escuela Moderna eventi al MAcro Asilo Roma.

 

Titolare della Cattedra di Tecniche della Scultura, Responsabile dell'Ufficio Relazioni Esterne/Relazioni Internazionali dell'Accademia di Belle Arti di Brera, Milano( nel triennio 2012-15). 

LINK massimomazzone.it escuelamoderna.eu complotsystem.org http://www.metalocus.es/content/en/blog/nero http://www.metalocus.es/content/en/blog/ex-polis-2012-qual%C3%A8-lestetica-rivoluzionaria http://metalocus.es/content/en/blog/massimo-mazzone-saa-30 http://metalocus.es/content/en/blog/libertarian-agora http://www.metalocus.es/content/en/blog/a-temporary-museum-with-containers-maya-ben-ammar

Curriculum
Note Docente

ORARIO Primo Semestre, Giovedì, dalle 12.00 alle 18.00, Venerdì, dalle 10.00 alle18.30, Sabato dalle 10.00 alle 14.00

Allegati pubblici