Tecniche calcografiche sperimentali / CAMPI TIZIANO

Disciplina:

Tecniche calcografiche sperimentali

AA:

2019

E-mail:

tizianocampi@ababrera.it

Programma del corso:

Compiere un atto creativo è una delle condizioni più complesse e avventurose per un uomo, teso a mantenere integro quello spessore umanistico che non istruisce all’ applicazione ma che ispessisce la coscienza dell’arte. L’orientamento del corso è quello di passare con gli allievi attraverso queste tre fasi del percorso formativo: conoscenza, coscienza, lavoro-identità, che attraverso un’ intensa attività di laboratorio permetta di impadronirsi di tutte quelle modalità tecniche e pratiche particolarmente indispensabili a questo orientamento. Fare, anzi, saper fare con tutti quei approfondimenti tecnici e teorici che di volta in volta a seconda delle esigenze si renderanno necessari. Una sorta di corpo a corpo con il lavoro ed i suoi problemi di comunicazione e di linguaggio. Di grande importanza saranno visite ad esposizioni e lezioni che tengano accesa la riflessione sulla storia dell’ arte e sul contemporaneo, inteso come pluralità di linguaggi e possibilità espressive che le nuove tecnologie ci indicano. Credo che una volta analizzati e praticati questi fondamenti sia possibile intraprendere anche professionalità non strettamente artistiche ma che sulla base di questa consapevolezza saranno in grado di elevare la qualità di ogni loro applicazione

 

Incisione diretta: punta secca, maniera nera, rotelle, punzoni.

Incisione indiretta: acquaforte, acquatinta, cera molle, maniera a zucchero e pittorica.

Tecniche sperimentali: incisione con elettropunte ed attrezzi meccanici, collografia, paste acriliche, carborundo.

                                                              

Bibliografia:

Rainer M. Rilke, Lettere a un Giovane Poeta

Georges Didi-Huberman, La somiglianza per Contatto

Georges Didi-Huberman, Gesti d’Aria e di Pietra

Luigi Pareyson, Estetica

Thomas Bernhard, Antichi Maestri

Orhan Pamuk, Il mio nome è rosso

Elias Canetti, La Lingua Salvata, Il Frutto del Fuoco, Il gioco degli Occhi

Caratteristiche del corso:

Teorico-laboratoriale

Obbiettivi dl corso:

Gli obbiettivi del corso sono quelli di rendere autonomo lo studente nella pratica delle tecniche calcografiche. Questa “sapienza specifica” non deve tuttavia isolarsi in mero tecnicismo, ma concorrere nel conferire allo studente quel profilo saldo e sapiente che lo renda padrone e cosciente di ogni atto estetico. Credo che una volta analizzati e praticati questi fondamenti, sia possibile intraprendere anche professionalità non strettamente artistiche, ma che sulla base di questa consapevolezza saranno in grado di elevare la qualità di ogni loro applicazione.

Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:

L’esame consiste nella valutazione complessiva degli elaborati realizzati durante le lezioni, e prevede anche domande su aspetti tecnici e teorici, relativi anche alla biografia consigliata.a. Non valuto i lavori realizzati al di fuori del laboratorio del corso.

Verifiche durante il corso:

Le verifiche si svolgono di volta in volta su ogni progetto proposto e concordato con gli studenti, quanto sul suo esito finale. Questo mi permette di avere un contatto diretto e continuativo. Ad eventuali studenti inadempienti e assenteisti, non concedo L’ammissione all’esame.

Crediti formativi
 
Curriculum professionale:
Curriculum
Note Docente
Allegati pubblici