Concorso di etichette artistiche per vini d'autore "Il Passaporto di Bacco in Rosè"

Data evento: 
Domenica, 15 Febbraio, 2015 - 12:00

ASSOCIAZIONE CULTURALE DIOTIMA

 

Premio "Passaporto di Bacco in Rosè" Puglia 

Concorso Itinerante di Etichette e Creazioni Artistiche per Vini Rosati d’Autore dedicato ai Vini Rosati

                                               

                                                  

Bando di partecipazione – Edizione 2014 dedicato ai vini Rosati

Art. 1 Obiettivi del concorso

L’ Associazione  Culturale “DIOTIMA”, con il patrocinio della Commissione  Europea Rappresentanza a Milano e  in collaborazione con:

Assessorato alle Politiche Agroalimentari della Regione Puglia

Comune di Gallipoli

Federazione Provinciale Coldiretti Lecce

DeGusto Salento

Accademia di Belle Arti di Lecce

Fondazione Marisa Bellisario

 

Verba Volant, servizi per l' editoria e la pubblicità

 

MIALUIS  bag and accessories

 

Il Gotha del Gusto: International Royal Academy

 

Cathay Pacific Airways Limited

 

Associazione progetto donne e futuro

 

Indice la 1° edizione del  Concorso Itinerante  di Etichette e Creazioni Artistiche per Vini Rosati d'Autore "Il Passaporto di Bacco" in Puglia, dedicato alle Donne ed in particolare ad "Antonietta De Pace" grande patriota salentina

 

 

La edizione del Concorso Itinerante di Etichette e Creazioni  Artistiche perVini Rosati d’Autore  " Premio Passaporto di Bacco" si tinge di rosa, rivelando un mondo fatto d'arte e poesia e musica per la prima volta dedicato alle Donne. Gli Artisti daranno nuova vita al connubio secolare tra Vino, Arte e Musica con lo sguardo rivolto ad un paesaggio culturale e turistico di un territorio produttore di eccellenze ed espressione di buonvivere, buon gusto e accoglienza.

 

A ispirarle saranno:

 

Artemisia Gentileschi è ora considerata una delle artiste più influenti del seicento europeo, riconosciuta per il suo reale valore solo tre secoli dopo. Una delle poche artiste ad avere un posto importante nella storia dell'arte.

 

" Oltraggiata appena giovinetta, nell'onore e nell'amore. Vittima svillaneggiata di un pubblico processo di stupro. Che s'azzardò verso il 1638, nella eretica Inghilterra. Una delle prime donne che sostennero colle parole e colle opere il diritto al lavoro congeniale e a una parità di spirito tra i due sessi" 

 

Anna Banti in Artemisia (Milano 1989)

 

  Rosalba Carriera  artista  del 600 che riuscì a far rinascere la pittura a pastello decaduta da molto tempo e ormai dimenticata. Pastelli da lei descritti come pastelli pieni di vita e di grazia incantevole.  

  

Scrisse di lei il critico d'arte Tommaso Locatelli:  "Questa maniera di dipingere, fra gli altri suoi pregi, ha singolarmente quella della morbidezza nella carnagione in modo che i nudi cosi dipinti riescono appunto a chi li vede come se fossero carne vera, e vive forme impastate dalla mano stessa della natura........"

 

Isabella di Morra giovane poetessa lucana che illuminò con le sue nostalgiche rime, invocando il ritorno del padre, il panorama letterario italiano della metà del 500. La poetessa fu uccisa giovane dai suoi fratelli per via di una sua presunta relazione amorosa clandestina.

 

"Torbido Siri, del mio mal superbo/or ch' io sento da presso il fine amaro/fà tu noto il mio duol al padre caro,/se mai qui' l torna il suo destino acerbo."

(Isabella Morra)

 

Veronica Franco poetessa e cortigiana intellettuale del cinquecento veneziano. Veronica Franco fu l'esempio più celebre di cortigiana onesta. Veronica in giovane età fu iniziata all'arte della poesia dalla madre.

 

"Se siamo armate e addestrate siamo in grado di convincere gli uomini che anche noi abbiamo mani, piedi e un cuore come loro, e anche se siamo delicate e tenere ci sono uomini delicati che possono essere anche forti e uomini volgari e violenti che sono dei codardi. Le donne non hanno ancora capito che dovrebbero comportarsi cosi, in questo modo riuscirebbero a combattere fino alla morte; e per dimostrare che cio è vero, sarò la prima ad agire, ergendomi a modello".

 

 Alda Merini, un’ispirata e limpida voce poetica dalla sensibilità estrema, capace di tingere in parole l’alternarsi chiaroscurale, prerogativa del sopraccitato Maestro:

..Troppo sciocco è piangere sopra un amore perduto/Malvissuto e scostante/meglio l’acre vapore del vino/indenne/meglio l’ubriacatura del genio/meglio si meglio/ l’indagine sorda delle scorrevolezze di vite……

Ma in questo excursus, uscendo dai confini di genere, non si può dimenticare Vivaldi, grande maestro della scuola barocca veneziana. Le sue composizioni sono dense di forti contrasti sonori e di armonie di ispirazione naturista, come nella sua famosa opera Le quattro stagioni, quattro concerti per violino dedicati a Primavera, Estate, Autunno e Inverno, ciascuno associato a un sonetto descrittivo. Nell'Autunno Vivaldi riproduce i sintomi dell'ebbrezza provocata dal vino e il clima trasognato del dopofesta. 

"...celebra il villanel con balli e canti/del felice raccolto il bel piacere/e del liquor di Bacco accesi tanti/finiscono col sonno il lor godere/fà ch' ogn' uno tralaschi e balli e canti/l'aria che temperata dà piacere......" 

 

Il concorso si propone due obiettivi rilevanti: 

-valorizzare il vino insieme al territorio, con i suoi colori, la sua musicalità, la sua cultura e le sue emozioni

-creare una forma d'arte enologica, progettata.

Art. 2 Articolazione

Il concorso si rivolge agli studenti:

Accademia di Belle Arti di Lecce

Licei Artistici ed Istituti D'Arte di Lecce e Provincia:

Liceo Artistico Alezio- Comune di Alezio

Liceo Artistico V. Ciardo Lecce

I.S.A. Giannelli di Parabita

Istituto D'Arte di Nardò

Istituto D'Arte Toma di Galatina

Istituto Statale D'Arte Nino Della Notte di Poggiardo 

           - Conservatori:

 

            Tito Schipa - Lecce

 

Ospiti speciali per questa edizione in Puglia:

 

Accademia di Belle Arti di Brera  - Milano;

 

Accademia Albertina di Belle Arti di Torino;

 

Accademia di Belle Arti di Venezia;

 

Accademia di Belle Arti di Firenze;

 

Accademia di Belle Arti dell'Aquila;

 

Accademia di Belle Arti di Napoli;

 

Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria;

 

Accademia di Belle Arti di Palermo;

 

Overeco Academy - Laboratorio di Arte contemporanea di Lecce.

 

 

 Verrà premiata la prima opera classificata di ispirazione vino-territorio-uomo dell'Accademie e dei Licei Artistici partecipanti e la prima melodia classificata dei Conservatori Musicali dedicate al vino, con allegato spartito e sonetto inedito descrittivo dell'opera. Menzioni speciali e grande visibilità  su pubblicazioni cartacee e digitali verrà data a tutti gli Artisti partecipanti.

Art.3 Opere ammesse  

Sono ammesse al concorso opere a colori realizzate usando tecniche libere, in formato non superiore al UNI A3, su cartoncino o materiale diverso, e successivamente riprodotte in formato etichetta. Le opere potranno essere realizzate con qualsiasi tecnica e devono essere accompagnate da note descrittive dell'opera stessa. Inoltre, sono ammessi componimenti  musicali presentate su supporto audio-video-digitale con allegato spartito. La proprietà artistica deve essere di piena ed esclusiva titolarità dell’autore all’atto dell’invio. L’Associazione Culturale Diotima, per la 1° edizione del concorso "Passaporto di Bacco in Rosè" in  Puglia ,dedica una sezione speciale agli studenti degli Istituti di Moda pugliese che avranno il compito di realizzare una sflilata di moda dedicata al Vino Rosato. Istituto Polo dell'iniziativa che raccoglierà le adesoni degli altri Istituti di moda pugliesi sarà l'Istituto professionale per il Turismo e la Moda A. Pace di Lecce.

 

Il concorso è chiaramente aperto agli allievi di tutte  le nazionalità.  Le opere che non avranno i requisiti richiesti dal presente regolamento saranno escluse dalla partecipazione.  

Art. 4 Modalità di presentazione

Ogni lavoro di pittura o di grafica dovrà essere inviato in copia cartacea con allegato file riproduttivo dell'opera; e ogni componimento musicale dovrà essere inviato su supporto audio-video. Tutti gli invii devono essere completi di indirizzo, numero telefonico e firma dell’autore, con allegata lettera di presentazione dell'opera e copia del presente regolamento debitamente sottoscritta per adesione ed accettazione. Tutte le opere dovranno pervenire entro data da definire con i partner del progetto(farà fede il timbro postale) in plico chiuso raccomandato, recante la chiara indicazione 1°edizione del Concorso “Il Passaporto di Bacco”  in Puglia indirizzata a Nicolina Calabrese presidente de ll’Associazione Culturale “DIOTIMA”, via Arese n. 18- 20159 Milano.

Art. 5 Modalità di valutazione  e premiazione

La Giuria composta da:

Presidente: Riccardo Cotarella (Enologo di fama internazionale) 

Vice-presidente: Nunzio Fiore (Docente di grafica e Vice-direttore dell'Accademia di BelleArti di Lecce);

Giurati:

Donatella Stamer (Docente di grafica dell'Accademia di Belle Arti di Lecce);

Salvatore Stefanelli (Direttore del Conservatorio "Tito Schipa" di Lecce);

Giuseppe Gigante (Professore di composizione presso il Conservatorio musicale "Tito Schipa" di Lecce;

Maria Teresa D'Arcangelo (Funzionario per il coordinamento di Promozione e Comunicazione dell'Assessorato alle Politiche Agroalimentari della Regione Puglia);

Francesco Errico (Sindaco di Gallipoli)

 

Paola Renna (Responsabile alla cultura del comune di Gallipoli);

 

Ilaria Donateo (Presidente dell'Associazione DeGusto Salento)

 

Lella golfo (Presidente Fondazione Marisa Bellisario e membro della Camera dei Deputati);

 

Sivia Tagliaferri (Sales and Marketing Manager Cathay Pacific Airways Ltd Italy and Malta);

 

Cinzia Pennesi (Direttore Artistico, Direttore d'orchestra e di coro e Presidente dell' Accademia della Libellula srl);

 

Federico Menetto (Esperto nello sviluppo di progetti enogastronomici. Cura progetti di co-marketing per importanti maison and brand)

 

Paola Scialpi  (Pittrice-Art Director di Overeco Academy- Laboratorio di arte contemporanea a Lecce));

 

Nicoletta Calabrese (Presidente dell’Associazione Culturale Diotima) 

 

provvederà a selezionare le migliori opere per ogni sezione del concorso. Le scelte della Giuria sono insindacabili ed inappellabili. I criteri di valutazione scelti dall’Associazione Culturale “DIOTIMA” per selezionare le migliori opere e le opere vincitrici del concorso, comprese sono i seguenti:

-Originalità dell’opera;

     - Capacità di creare una sintesi dei motivi ispiratori;

-La possibilità dell’opera di essere riprodotta in dimensioni diverse mantenendo le caratteristiche iniziali;

       -Uso corretto della tecnica scelta.

 

Art. 6 Consistenza del premio     

Al primo Artista classificato per le Accademie di Belle Arti sarà conferito un  premio in denaro del valore di 700,00 euro;

Al primo Artista classificato per gli Istituti d'Arte e i Licei Artistici sarà conferito un premio in denaro del valore di 300,00 euro;

Al primo Musicista classificato per i Conservatori Musicali sarà conferito premio in denaro del valore di 700,00 euro.

 

 L’Associazione Culturale Diotima darà grande visibilità alle opere degli Autori ritenute artisticamente più valide dalla Giuria in tutto il materiale che veicolerà gli eventi.

Una copia dell’opera vincitrice delle Accademie e dei Licei verrà utilizzata dai partners del progetto per edizioni limitate dando adeguata visibilità all’opera e al suo Autore. Inoltre i brani musicali composti verranno eseguiti dal vivo durante gli eventi. L’Associazione Culturale  “DIOTIMA” selezionerà, per un’eventuale pubblicazione, le opere vincitrici e un gruppo di opere ritenute dalla Giuria artisticamente più meritevoli. 

Art. 7 Premiazione

La valutazione e l’aggiudicazione delle opere vincitrici del concorso avverrà entro il 2015. 

La premiazione avrà luogo all’interno di un’importante manifestazione organizzata in collaborazione con tutti gli sponsor che promuovono il progetto. Inoltre verrà data visibilità alle opere e alle aziende vitivinicole sostenitrici del progetto all'interno di tutti gli eventi fuori salone, che verranno organizzati in occasione di EXPO 2015.

 

Art. 8 Ritiro delle opere

Quanto pervenuto su materiale cartaceo o su supporto informatico non verrà restituito. 

Art.9 Responsabilità

Ogni Autore garantisce personalmente la piena e totale proprietà dell’opera presentata e  autorizza gli organizzatori e sponsor a pubblicarla ed esporla senza ulteriore richiesta di autorizzazione. Gli Autori dei  lavori concedono gratuitamente all’Associazione  “DIOTIMA”  la pubblicazione e l’esclusiva dei disegni, che non verranno restituiti. Gli Autori delle opere eventualmente pubblicate sollevano l’organizzazione  da ogni richiesta di diritti d’autore sulla diffusione dei lavori. 

Art. 10 Privacy

I partecipanti danno fin d’ora incondizionato consenso, ai sensi della legge 675/96 e successive integrazioni e modifiche sulla tutela della privacy e all’utilizzo dei dati personali per tutte le iniziative connesse al concorso.

Art.11 Accettazione del bando

La partecipazione al concorso implica l’incondizionata accettazione integrale del presente bando.

Nicoletta Calabrese

Presidente dell'Associazione Culturale Diotima

Ideatrice e coordinatrice del concorso il “Passaporto di Bacco”

Cell. 3801282754 

www.diotima.it

                                                                                                  

 

Allegati: